Che l’estate dei festival abbia inizio

elena-bertelli
Tempo di lettura: 5' min
17 maggio 2019
Festival, News
Clicca qui per pulire l'area di disegno

Ogni anno aumentano le opportunità di godersi esperienze live

Che siano nelle capitali europee o sotto il sole del nostro bel paese

L’estate dovrebbe arrivare e lo staff di Polpetta Mag prepara le valigie e si sparge per i festival e le rassegne di mezza Europa per raccontare live e con foto e review quello che succede sotto palco e dietro le console.

Abbiamo provato a mettere ordine nel fittissimo calendario estivo, così, se vorrete seguirci e raccontarci il vostro punto di vista, saprete dove trovarci, oltre che sui nostri account Instagram e Facebook.

 

Primavera Sound, 30 maggio – 1 giugno, Parc del Forum, Barcellona

è la nostra meta obbligata ormai da anni – qui le foto e il racconto del Primavera 2018 -, non ci delude mai e quest’anno saremo in un gruppo piuttosto nutrito, perché la line up della prossima edizione dal titolo “the new normal” è infinita e piena di perle che non vogliamo perderci.

primavera sound 2018 barcellona

 

Beaches brew, 3 – 6 giugno, Hana-bi, Marina di Ravenna

sulla spiaggia, gratis e con nomi che difficilmente si possono ascoltare live in zona. Ci vuole un fisico bestiale ma, tornati da Barcellona, il Beaches Brew è il festival migliore per non cadere nella depressione post Primavera Sound. La line up messa insieme da Bronson produzioni è a dir poco variegata, ve l’abbiamo presentata qui, le birrette, la brezza che viene dal mare faranno il resto.

Beachesbrew-photo-francesca-sara-cauli

(Ph. Francesca Sara Cauli per Beaches Brew Festival)

 

Ferrara Sotto le Stelle, 11 giugno – 22 luglio, Piazza Castello, Ferrara

è una delle rassegne più longeve d’Italia e in una delle location più suggestive, adorata da artisti come Radiohead e LCD Soundsystem. La seguiamo da sempre e, giunta alle XXIV edizione, Ferrara Sotto le Stelle propone ancora ottime proposte, pur senza fare il botto: Thom Yorke e 3 uniche date italiane: Teenage FanClub, Soap & Skin e Tash Sultana, oltre alla talentuosissima Julia Holter.

LCD Soundsystem Ferrara

 

Sherwood Festival, 7 giugno – 8 luglio, Park Nord, Padova

è sempre di rassegne con un’importante storia alle spalle che stiamo parlando ma che, nonostante gli anni di esperienza non se la tira e continua a essere una delle nostre mete preferite dove ci sentiamo un po’ come a casa. Allo Sherwood anche quest’anno si spazia tra i generi, con grandi ritorni, tipo i Lacuna Coil e tanta scena rap e hip hop: dai Colle der Fomento a Murubutu passando per Madman. Una sicurezza.

altavoz de dia

Djoon experience, 4 – 7 luglio, Stabilimento Florio, Favignana

lo si potrebbe pensare uno dei tanti festival ad alto tasso di hype (lo scorso anno annoverato tra i 10 festival da non perdere a livello europeo nella classifica di Vogue Italia). Noi che l’abbiamo vissuto e ci torneremo come media partner ufficiali, possiamo dirvi che va proprio in direzione opposta: Djoon è un festival a dimensione umana, su un’Isola delle Egadi che si apre ai partecipanti, facendoli ballare al ritmo della migliore soulful house, mostrando le sue bellezze dallo Stabilmento Florio alle feste in barca a cala azzura, cala rossa, cala burrone e i faraglioni. La line up completa qui.

 

Terraforma, 4 – 7 luglio, Villa Arconati, Milano

è uno dei festival italiani di respiro più internazionale. Lo si capisce già dalla loro comunicazione: esclusivamente in inglese. Ha una forte vocazione artistica, ma è anche uno dei più sostenibili, che fa del rispetto ambientale la sua bandiera. Tra i nomi in line up Still, Buttechno, Laurie Anderson, Monolake, Caterina Barbieri, Vladimir Ivkovic, Sir Richard Bishop e Ramzi, Renick Bell. Letture, installazioni site specific (e il site in questione è il bosco) e workshop a tema: quest’anno tutto ruota attorno al linguaggio.

darlin_terraforma-2017

(Ph. courtesy Terraforma 2017) 

 

Oltre Festival, 3 – 7 luglio, Parco delle Caserme rosse Bologna

Bologna tenta una sua strada per riprendersi la musica dal vivo nella calda estate emiliana: noi di Polpetta Mag saremo in prima linea in questa prima edizione, quasi una settimana di sola musica italiana. Tra gli headliner: Noyz Narcos, Speranza Mott, Murubutu, Clavdio e Massimo Pericolo.

(Ph. archivio Polpetta Mag) 

 

Giovinazzo Rock Festival, 26 – 28 luglio, Giovinazzo (Bari)

in arrivo la 20° edizione di cui, per ora, è stata annunciata solo una band: gli Zola Blood, per la prima volta in Italia. L’ultima edizione ha registrato il sold out con, tra gli altri, Zu, Ninos du Brasil e Sick Tamburo. Una piccola chicca da non perdere se vi trovate in Puglia, in attesa di Locus e Viva! Festival.

(Ph. Nicole Depergola  per Giovinazzo Rock Festival)

 

Locus Festival, 27 luglio – 14 agosto, Locorotondo

Ormai una delle rassegne più internazionali del mezzogiorno, giunta alla quindicesima edizione. Il programma è ricchissimo e non ancora definitivo, 4 grandi nomi – Ms. Lauryn Hill, Calcutta, French Kiwi Juice, Four Tet e Ben Ufo – si alternano a live di nomi minori gratuiti, proiezioni cinematografiche e talk. Il tutto nel borgo antico della splendida Locorotondo, nel cuore autentico della Puglia, costellato di trulli.

locus-festival-2018

(Ph. courtesy Locus Festival 2018) 

 

Viva! Festival, 1 – 4 agosto, Valle d’Itria

un weekend lungo made by Club to club ma che ha ben poco di sabaudo. E un motivo in più per tornare in Puglia: passare da una masseria all’altra seguendo le note di Jon Opkins e Apparat che suoneranno live o lasciandosi trasportare dal dj set di Erykah Badu. La line up non è ancora completa ma ci si potrebbe anche accontentare così.

viva-festival-2018

(Ph. courtesy Viva Festival 2018) 

 

Fat Fat Fat Festival, 2 – 4 agosto, Morrovalle (Macerata)

#youcantdownloadtheexperience: preparatevi a trascorrere il weekend  tra le dolci colline marchigiane, guardando l’Adriatico, come Giacomo Leopardi ma con un po’ più di groove. Il Fat Fat Fat – che ha da poco lanciato Veg Veg Veg, l’off a inizio giugno – è il festival elettronico che vi farà ballare con, in ordine alfabetico: Abstract / Antal / CARISTA / DāM-FunK dj / FAT FAT FAT Soundsystem / FLO REAL / Francis Inferno Orchestra / Khalab live / Lakuti [4hrs] / Motor City Drum Ensemble + Mr. Scruff [4hrs] / Move D + Optimo (Espacio).

 

(Ph. courtesy Fat Fat Fat 2018)  

 

Ortigia Sound System, 24 – 28 luglio, Isola di Ortigia, Siracusa

tra terra ferma e acqua, senza soluzione di continuità e con un Sentimiento Nuevo – il concept di questa edizione. La line up è pazzesca, la cornice da piangere di gioia. Uno di quei festival da non perdere – e ormai la Sicilia sta facendo scuola nell’accaparrarsi i nomi migliori da piazzare in venue da sogno: citiamo solo Giorgio Moroder, Neon Indian e Ross from Friends, gli altri li trovate qui. Ci vediamo a Ortigia, con chi avrà optato per Un’estate italiana.

 

Dekmantel, 31 luglio – 4 agosto, Amsterdam

se siete tra i fortunati che sono riusciti ad aggiudicarsi il biglietto per il festival di elettronica più amato degli ultimi anni ci vediamo in Olanda! Lo amiamo perché i set avvengono alla luce del sole e finiscono la sera, non vediamo l’ora di esserci perchè tra quei 144 nomi in programma ci sono i mattatori, come Jeff Mills, Motor City Drum Ensemble, Blawan in b2b con Ben UFO, John Hopkins e John Talabot ma anche tante chicche da scoprire e alcuni artisti motivo di orgoglio italiano. Tutta la line up qui.

 

Ypsigrock, 9 – 11 agosto, Castelbuono (Palermo)

ma torniamo in Sicilia dove ad agosto i riflettori si puntano su Ypsigrock, il festival perfetto sotto molti aspetti. Primo tra tutti la scelta degli artisti che per scelta degli organizzatori non si ripetono mai negli anni e vengono da tutte le parti del mondo, portando nel cuore delle Madonie ogni genere di musica, accolta da un pubblico affezionato e fedele. Quest’anno ci aspettano, tra gli altri, The National, Spiritualized e David August.

ypsigrock

 

Mish Mash, 11 – 13 agosto, Milazzo

è il bebè dei festival siciliani che ha visto nella scorsa edizione salire sul palco tutti quegli artisti italiani del momento che non è facile poter ascoltare tutti insieme, da Myss Keta a Populous passando per Frah Quintale e i Coma cose. Nel castello di Milazzo se ne fa una scorpacciata. La line up uscirà a giorni e non mancheremo di darvene notizia ma, già che siete stati a Ypsigrock non volete allungarvi per un paio di giorni verso Catania?

misi-mash-2018

(Ph. courtesy Mish mash 2018)

 

Non sapete cosa scegliere? Mettevi comodi e seguite Polpetta Mag.

 

Elena Bertelli

 

Ehi, hai mai sentito parlare di Patreon?
Dal momento che sei qui, perché non contribuire?

Patreon è un sistema di micro-donanzioni ricorrenti con il quale supportare economicamente Polpetta e permetterci di continuare ad offrirti contenuti favolosi.

Diventare membro di Patreon è facilissimo!

Contribuisci ora

Partecipa alla conversazione!