Parità dei sessi e la svolta di Primavera Sound: The New Normal

thomas-cheval
Tempo di lettura: 3' min
25 marzo 2019
News
Clicca qui per pulire l'area di disegno

Esatto, esaltatevi pure, anche quest’anno ritorna l’attesissimo Primavera Sound made in Barcellona

Dal 30 maggio al 1 giugno, il Parc del Forum di Barcellona sarà il testimone di una nuova edizione specialissima, definita il punto di svolta di Primavera Sound.
Ora tutto cambia.
Sì, perché non ritorna e basta, ma ritorna con idee innovative, e soprattutto giuste.
Partendo dal cartellone del Festival, unico, rischioso, ma convincente, che porterà i nomi che definiranno la musica di questi ultimi anni, gli idoli delle nuove  generazioni.

(continua sotto)


Confermati centinaia di nomi di artisti, che ci faranno divertire, emozionare e ballare, su ogni tipo di stile…
Dal metal più estremo al raggaeton, dal pop al jazz, elettronica sperimentale, trap e chi ne ha più ne metta.
Il loro obbiettivo è quello di raggiungere la libertà, o meglio… la parità fra tutti, partendo dai palchi.
Nessuno deve essere escluso o messo da parte, nessun genere e nessuna persona.
Primavera Sound vuole dare una mano, accelerando il cambiamento, cercando di trasformare questo cambiamento in normalità nella testa di tanta gente. Ce la farà?

Beh secondo noi di Polpetta Mag parte molto bene, e diamo pieno appoggio alle loro intenzioni, e siamo ancora più fieri di tornare alla carica anche quest’anno all’interno del magico festival!
Tornando alla parte artistica…

Saranno presenti una marea di artisti come l’enfant terrible Mac DeMarco, l’eccelsa FKA Twigs, le
rappresentanti del pop di personalità Carly Rae JepsenChristine and the Queens e Charli XCX, l’innovatore del soul James Blake, la diva colombiana dell’R&B Kali Uchis, l’indie rock ridotto ai minimi termini di Snail Mail, la follia da palcoscenico di Boy Pablo e molti altri nomi che rappresentano il futuro prossimo del pop più ricercato, come Sigrid, Clairo ed Empress Of.

(continua sotto)

Ma c’è anche spazio, ed è uno spazio non indifferente, per annunciare l’atteso ritorno degli Stereolab (sì, proprio loro), una nuova avventura dell’illustre Jarvis Cocker, l’esuberante Courtney Barnett, la tanto attesa prima apparizione al nostro festival dei Guided by Voices, i titani del punk Jawbreaker, il ritorno dei Low con uno dei loro migliori album, l’anticonformismo di Roisìn Murphy, il sobrio folk di Kurt Vile & The Violators, il classicismo di Aldous Harding, gli emozionanti Big Red Machine di Justin Vernon e Aaron Dessner

Anche l’urban music guadagnerà terreno, troveremo Cardi B e Future tra gli headliner, ma anche altri nomi fondamentali dell’hip hop nord americano contemporaneo come Danny Brown, Nas, e Pusha T.

Ascolteremo anche le rime incendiarie di Kate Tempest, Flohio, Slowthai e Loyle Carner dalla Gran Bretagna e quelle di artisti che stanno costruendo il futuro di questa musica, come 070 Shake (appoggiato da Kanye West), l’incredibilmente irriverente cupcakKe che si esibirà due volte, JPEGMAFIA

La musica elettronica sarà ancora ben presente:
tre palchi ospiteranno vari artisti che daranno vita al lato più festaiolo come Richie Hawtin CLOSE a nuovi pilastri dei beat come Nina Kraviz, Modeselektor, Peggy GouKrystal Klear e Helena Hauff, oltre alle prime esibizioni live di Objekt e Veronica Vasicka, Yves Tumor accompagnato da una band e un nuovo spettacolo del maestro tedesco Apparat.
Anche il raggaeton si fa strada al Primavera Sound, un genere che comincia a conquistare sempre più persone, quindi, perché togliergli il meritato posto sui palchi del Festival?

(continua sotto)

primavera sound 2018 barcellona

Da qui la presenza di J Balvin, una figura fondamentale per capire l’importanza dell’espansione mondiale del reggaeton. Un artista che ha abbattuto le barriere e i pregiudizi col suo ultimo album, Vibras. Altrettanto importante è la presenza della regina portoricana Ivy Queen, del pioniere DJ Playero e del panamense Japanese – un riferimento storico del genere.
Aggiungiamo alla lista leggende come Don ChezinaHurricane G e Tony Touch.

Una miriade infinita di altri artisti parteciperanno al Primavera Sound.
È bello cercare di conquistare certi sani obbiettivi attraverso la musica.
È bello sapere che non si è soli davanti alle ingiustizie che ancora oggi si insidiano nelle nostre vite, ma è ancora più bello sapere che certi muri li possiamo abbattere insieme, e non siamo pochi.
Polpetta Mag salirà a bordo di questo treno, The New Normal, pochi mesi alla partenza.

Tu ci sarai?

Words: Thomas Cheval
Photo: Cecilia Secchieri

Ehi, hai mai sentito parlare di Patreon?
Dal momento che sei qui, perché non contribuire?

Patreon è un sistema di micro-donanzioni ricorrenti con il quale supportare economicamente Polpetta e permetterci di continuare ad offrirti contenuti favolosi.

Diventare membro di Patreon è facilissimo!

Contribuisci ora

Partecipa alla conversazione!