Il circo degli Zen approda a Sherwood

polpetta
Tempo di lettura: 2' min
13 giugno 2017
Festival, Gallery, In primo piano

Arriva il venerdì e l’imperativo è staccare la spina dal trantran settimanale.

Recentemente ho letto che ascoltare musica dal vivo riduce i livelli ormonali di stress quindi, fanculo al cortisolo e IT’S TIME for Sherwood Festival 2017!

Da anni la kermesse patavina è una garanzia, la certezza dell’inizio della nostra estate all’insegna degli amici di sempre, delle birrette ghiacciate e della buona musica.

Ad aprire il secondo grande concerto del festival sono gli Zen Circus. Il concerto inizia con “La terza guerra mondiale’ e il pubblico esplode tra giochi di luci e fumo. L’atmosfera è calda e come da tradizione la regola del trio pisano è soltanto una ‘più voi fate casino, più noi facciamo casino!’. Ci si lascia trascinare da una scaletta che ripercorre la carriera degli Zen, dagli album storici come Nati per subire, Andate tutti affanculo fino ad arrivare a brani recenti. Un’ora di performance per una ventina di brani. Chi segue la band da anni sicuramente avrà notato la presenza di un quarto componente alla chitarra: Francesco Pellegrini, adrenalina pura.

Ad unirsi al circo un altro pisano: sulle note di “Vent’anni” ecco che fa capolino dal backstage Francesco Motta. Il pubblico oramai è vivo, caldo e partecipe, trasuda rock e noi con loro. Nemmeno il finale ci delude, il concerto si conclude con “Viva” e cala il sipario sulla terza guerra mondiale.. ‘viva la guerra, tanto vivi si muore.’

La scaletta del concerto:

La terza guerra mondiale

Canzone contro natura

Vent’anni

Non voglio ballare

Andate tutti affanculo

Ilenia

Pisa merda

I qualunquisti

L’anima non conta

Vecchi senza esperienza

Ragazzo eroe

La democrazia

Figlio di puttana

L’egoista

Nati per subire

Viva

WORDS BY NICOL FORMIGNANI GALLERY BY CECILIA SECCHIERI

 

Ehi, hai mai sentito parlare di Patreon?
Dal momento che sei qui, perché non contribuire?

Patreon è un sistema di micro-donanzioni ricorrenti con il quale supportare economicamente Polpetta e permetterci di continuare ad offrirti contenuti favolosi.

Diventare membro di Patreon è facilissimo!

Contribuisci ora

Partecipa alla conversazione!