Una notte d’Adventures con Dj Boring, Or.la e James Falco

eis
Tempo di lettura: 2' min
5 marzo 2018
Gallery
Clicca qui per pulire l'area di disegno

Venerdi scorso sono andato al Tunnel per esplorare una realtà emergente che mi attira molto: Adventures, una crew di giovani ragazzi con precisi obiettivi qualitativi e di ricerca musicale che condividono lo stesso appassionante amore per il clubbing. Nascono come clubbing night in Liguria ma hanno una forza e energia tali da poter ampliare il target, passando ad un format nazionale. E anche i ragazzi di Adventures. se ne sono resi conto: da un paio di mesi hanno deciso di approdare a Milano, e hanno deciso di farlo in grande stile chiamando due ospiti d’alta qualità, Dj Boring e Or.la.

Tunnel2

Decido di andare al Tunnel verso mezzanotte: sono curioso di sentire anche James Falco, un giovane artista che sa il fatto suo. James inizia piano, senza spingere troppo: accoglie il pubblico in un atmosfera musicale quasi colloquiale, da sottofondo. Dopo venti minuti, senza accorgermene, sto già ballando. Devo dirlo: James Falco ha una certa classe nell’arte del missaggio e, dote da non sottovalutare, sembra riesca a portare il pubblico in pista in qualsiasi situazione. Aprire ad Or.la, poi, è tutt’altro che facile: prova superata alla grande.

Quando sale la prima guest in consolle il pubblico è pronto per lo spettacolo: Or.la inizia in low profile per poi aumentare gradualmente i BPM. Devo essere sincero: il set della dj inglese è stato, forse, leggermente piatto. Sia ben chiaro: so del talento della (BELLISSIMA) Or.la, conosco la sua abilità di stupire il pubblico con piccole chicche, frutto della sua ricerca continua e amo in generale la sua visione della clubbing music. Ma venerdì sera l’artista made in UK è passata in sordina. Perché?
I motivi possono essere diversi: forse il tempo ristretto dedicato al suo set non le ha permesso di esprimersi al meglio, forse tutti erano concentrati sull’arrivo di Dj Boring o, più semplicemente, Or.la non era in serata.

Verso le 3.00 sale in consolle lui, il pazzo, il mago della produzione: Tristan aka Dj Boring.
Non fatevi ingannare dal nome: non è per nulla noioso. Anzi: da quando è salito in consolle a quando ha messo l’ultimo disco il pubblico è stato letteralmente stravolto. Dj Boring non si è proprio risparmiato: ha preparato un piatto fatto di pezzi suoi e chicche strappafiato (spesso semi-sconosciute) che riempiono di energia la dancefloor. Sapevo che Dj Boring (Winona a parte) è un abile producer, ma sottovalutavo i suoi dj set e sono felice di poter dire che mi sbagliavo.
Ho amato la sua arte nel passare da un clima di suspense e apex musicale a pezzi che obbligano a saltare e urlare, il suo continuo giocare con il pubblico, i suoi balletti dietro-consolle. Tristan è così, un ragazzo semplice con un talento mostruoso che fa urlare di gioia quando è in consolle e lascia con la voglia di ascoltarlo ancora per altre 1000 ore quando se ne va.

 

Tunnel Dj Boring

 

 

Adventures, quindi, viene confermato a pieni voti: format originale e ambiguo al punto giusto, musica d’altissima qualità e attenzione a tutti i dettagli del party (location compresa: il Tunnel, ad esempio, è perfetto per un party del genere). Appuntamento alla prossima data quindi: ospite della serata sarà quel genio di Damiano von Erckert, boss della Ava. Records.
Sarà un’altra data da non perdere, trovate tutti i dettagli qui.

Ehi, hai mai sentito parlare di Patreon?
Dal momento che sei qui, perché non contribuire?

Patreon è un sistema di micro-donanzioni ricorrenti con il quale supportare economicamente Polpetta e permetterci di continuare ad offrirti contenuti favolosi.

Diventare membro di Patreon è facilissimo!

Contribuisci ora

Partecipa alla conversazione!