Road to Reykjavik – Sònar 2018 – FOCUS ON TOKiMONSTA

md-romero
Tempo di lettura: 2' min
13 marzo 2018
Festival
Clicca qui per pulire l'area di disegno

L’edizione 2018 di Sonar Reykjavik si fa sempre più vicina.

Il festival irrinunciabile per gli appassionati di musica elettronica di tutto il mondo quest’anno propone ospiti fuori dagli schemi, artisti trasversali con una componente visual non indifferente, per stupirci e rinnovare l’entusiasmo mai sopito per la musica.

In attesa di prendere parte all’evento il 16 e 17 Marzo, vogliamo dedicare questo spazio per farvi scoprire uno degli artisti da non perdere. Dopo Lindstrom, Polpetta Mag è orgogliosa di presentare TOKiMONSTA.

Jennifer Lee, californiana di origine coreana, è cresciuta a Torrance, nella contea di Los Angeles. Dopo essersi diplomata all’università della California, Irvine, Jennifer ha lavorato per un periodo nel mondo dei videogames collaborando al best seller Mortal Kombat del 2011, Jennifer è infatti una appassionata di videogame, afferma in più interviste di essere ancora attaccata al mondo del 16 bit e a titoli Nintendo come Super Mario World e Donkey Kong Country.

Fin dal suo debutto musicale nel 2008 come DJ ha infuso nei suoi brani un vibe vicino allo stile dei Wu Tang Clan, con rimandi alla classica. Dopo essere stata eletta n°1 hottest LA DJ sul numero di dicembre 2010 dell’LA Weekly, Jennifer Lee, ormai divenuta per tutti TOKiMONSTA, inizia un lavoro di produzione. Il suo album di debutto, Midnight Menu, sempre del 2010, e prodotto dall’etichetta di Flying Lotus, Brainfeeder, viene accolto bene dalla critica, riservandole un posto a pieno titolo nel music business.

Seguono nel 2013 Half Shadows per Ultra records e Desiderium l’anno successivo per la sua neo fondata etichetta Young Art Records.

Dopo Fovere, del 2016, TOKiMONSTA concepisce Lune Rouge, un album che simboleggia lo slancio creativo di un artista che non accenna a fermarsi.
Lo stile di TOKiMONSTA è intriso di tantissime influenze, dalla melanconia dell’ambient ad accattivanti momenti vicini al pop, in un mix di concettualità ed immediatezza che crea una serie di tracce artisticamente ineccepibili.

Jennifer Lee, nel live come nella produzione è eclettica e coinvolgente, con derive Hip Hop pronta a trasformare ogni concerto in una vera festa del Dance. Avete ancora tempo per prenotare i vostri biglietti aerei e fiondarvi a Reykjavik per ascoltare un’artista fantastica.

Un’ultima curiosità prima di lasciarci: TOKiMOSTA da anni ha espresso la volontà di iniziare una collaborazione con l’artista britannica di origine Tamil M.I.A. da sempre impegnata a sensibilizzare il pubblico sul tema dei rifugiati e delle etnie, come si è visto nell’album AIM.

 

Ehi, hai mai sentito parlare di Patreon?
Dal momento che sei qui, perché non contribuire?

Patreon è un sistema di micro-donanzioni ricorrenti con il quale supportare economicamente Polpetta e permetterci di continuare ad offrirti contenuti favolosi.

Diventare membro di Patreon è facilissimo!

Contribuisci ora

Partecipa alla conversazione!