A cena in East London con Dj Boring, Perel, Kettama, Brame & Hamo e Manami

mafalda-bartoli
Tempo di lettura: 2' min
18 febbraio 2020
Review 4 U
Clicca qui per pulire l'area di disegno

“Wear your best, dress to impress, romance is in the air”: Dj Boring ci invita così al suo Date Night all’E1 di Londra

 

Una line up fresca, giovane che ha voglia di far saltare fin dalle prime ore della notte i piedi sul dancefloor. Quella che si vuole creare è senz’altro un’atmosfera amichevole, fatta di sorrisoni e puro divertimento. E questo è un compito che, al re della “presa bene” come Dj Boring, riesce alla grande, gli va riconosciuto.

(continua sotto)

Il locale, l’E1, per noi appare perfetto: è grande, ma non dispersivo e lo spazio è totalmente dedicato al dancefloor e ad un’ampia consolle che si vi affaccia. 

Arriviamo per l’appetiser: Perel. 

(Sì, la serata si presenta con un Menu tutto da “gustare”).

Date-Night

Magica, incantevole e cantante (per chi non la conoscesse, Perel è una musicista a tutto tondo che durante i suoi set è capace di prendere il microfono ed improvvisare dei live cantati). Abbiamo il piacere di scambiare due parole con lei nel backstage appena dopo il suo set. Non ci vediamo da due anni, ci abbracciamo e subito fresca di consolle le chiedo quali sono le sue sensazioni rispetto alla “crowd” inglese in confronto a quella berlinese cui è abituata (vive a Berlino da anni). 

Ne appare entusiasta, appagata. Mi racconta un po’ dei suoi prossimi progetti e non ci resta che brindare.

Torniamo insieme sul dancefloor e troviamo Kettama che apre il suo set con un pezzone degli 808 State (In yer face, e subito la mia mente torna al loro magico live al Robot Festival). Si vocifera sia il nuovo Mall Grab, talentuoso e instancabile ci tiene coi battiti alti fino all’ultimo.

(continua sotto)

Non possiamo dare torto a chi, l’anno scorso, diceva di tenerlo sott’occhio. Inevitabile a fine set, una grata stretta di mano.

Riusciamo a scambiare due chiacchiere anche con Dj Boring poco prima che ci delizi col suo Main Course e non vediamo quindi l’ora di ributtarci in pista. Unico e fenomenale, incanta il locale (ormai imballato a dovere – il sold out era già stato  preannunciato da giorni) con pezzoni che spaziano dalla dance più colorata a suoni più cupi che sembrano martellate nere.

La serata continua tra balli scatenati e braccia al cielo. Una gran serata, Londra non poteva accogliermi in miglior maniera. E sì, see you at the next Date Night.

Ehi, hai mai sentito parlare di Patreon?
Dal momento che sei qui, perché non contribuire?

Patreon è un sistema di micro-donanzioni ricorrenti con il quale supportare economicamente Polpetta e permetterci di continuare ad offrirti contenuti favolosi.

Diventare membro di Patreon è facilissimo!

Contribuisci ora

Partecipa alla conversazione!