Finalmente siamo tornati a danzare: Werskstatt w/ Stephanie Sykes, CNC, Kobold

matteo-petroni-granata
Tempo di lettura: 1' min
10 ottobre 2019
News, Review 4 U
Clicca qui per pulire l'area di disegno

Come già vi avevamo predetto i ragazzacci di Timeshift sono tornati

 

Brutti sporchi e cattivi per una nottata di techno come solo loro sanno proporre al Cassero LGBT Center di Bologna.

In extremis sui social dell’evento Werskstatt avviene un cambio nella line up: al posto di Shkedul viene chiamato Computer Numerical Control, che come ormai sapete è uno dei cavalli di razza a cui noi siamo più affezionati, ed infatti non ha deluso come mai ha fatto facendo una opening interminabile, contorta, mentalmente delirante fra cavi elettrici e kick durissimi (rileggetevi qui una sua cavalcata memorabile).

A seguire la guest della serata, Stephanie Sykes, che ha portato echi rombanti e ripartenze killer nella sala del Cassero. Un gran bel set per la producer figlioccia di una certa Dasha Rush, che ha tenuto il pubblico incollato all’impianto audio per questa serata migliorato e ben efficente. Ma è stato l’ultimo act forse quello più divertente, spezzacaviglie, per danzatori tribali a doppio passo. Il presidente, party-owner: Kobold. Lui ha sempre un passo incredibile, questa vicinanza all hard-dance per il suo martellare continuamente senza troppi fronzoli e stacchi (vedi la scuola Paula Temple and Company), così da creare dei set di carica ed euforia allo stato puro. Supremo.

Finalmente la stagione è ufficialmente ripartita, prossimo appuntamento il 15 novembre, sempre al Cassero, con Gabber Eleganza/ Goedel/ User from pt. Stay tuned!

Ehi, hai mai sentito parlare di Patreon?
Dal momento che sei qui, perché non contribuire?

Patreon è un sistema di micro-donanzioni ricorrenti con il quale supportare economicamente Polpetta e permetterci di continuare ad offrirti contenuti favolosi.

Diventare membro di Patreon è facilissimo!

Contribuisci ora

Partecipa alla conversazione!