Glitter e Gqom: FAKA riscalda Gender Bender Festival

elena-bertelli
Tempo di lettura: 2' min
31 ottobre 2018
Art, Festival
Clicca qui per pulire l'area di disegno

Dal Bubblegum Club di Johannesburg alla passerella P/E 2019 di Versace il passo è stato breve: FAKA conquisterà il mondo.

Nato, a detta dei suoi ideatori, per portare quella che loro chiamano ‘third world aesthetics’ nel mondo – tra sperimentazione audiovisiva e impegno sociale -, il progetto animato da Fela Gucci e Desire Marea, si muove nello spazio della performance artistica, con un’impronta stilistica precisa: il sound gqom – elettronica minimalista, con alcune influenze trance e psichedeliche, nata in Sud Africa – e uno stile eccentrico: quando non sono vestiti solamente di glitter, i FAKA indossano abiti in lattex dai colori accesi, capi animalier o tute aderentissime.

Abbiamo incontrato Desire Marea a Bologna, durante Gender Bender Festival, dove FAKA ha aperto la serata organizzata da La Roboterie, tra le mura de Il Cassero e abbiamo goduto del suo live, breve ma intensissimo. Un corpo nudo, scolpito, luccicante di glitter e sudore animato dal ritmo incalzante delle basi suonate dal suo dj. La voce di Desire Marea che cantava sulle basi grave e decisa è stata l’ingrediente speciale per creare quel contrasto tra ciò che vedevamo sul palco e ciò che stavamo ascoltando. Capace di incantare non solo noi ma tutta la folla – davvero eterogenea – che ballava sotto il palco quasi stregata.

Al termine del live, tornato negli abiti del bravo ragazzo che quasi passa inosservato, Desire Marea è rimasto a lungo a chiacchierare con noi, scherzando su Beyoncé, raccontandoci della scena musicale che ruota attorno al Bubblegum Club, del prossimo tour in Europa (Berlino, Parigi… fino a una tappa ancora da confermare la prossima estate a Barcellona – stava forse parlando del Sonar?) e di possibili futuri progetti in collaborazione con firme di moda. Certi che in un modo o nell’altro ci capiterà ancora di parlare di Desire Marea e di FAKA, vi salutiamo con una gallery che vi lascerà letteralmente a bocca aperta.

 

 

Words: Elena Bertelli
Pictures: Richard Giori

Ehi, hai mai sentito parlare di Patreon?
Dal momento che sei qui, perché non contribuire?

Patreon è un sistema di micro-donanzioni ricorrenti con il quale supportare economicamente Polpetta e permetterci di continuare ad offrirti contenuti favolosi.

Diventare membro di Patreon è facilissimo!

Contribuisci ora

Partecipa alla conversazione!