Gli artisti italiani al Primavera Sound 2018

cecilia
Tempo di lettura: 3' min
3 maggio 2018
Festival, News
Clicca qui per pulire l'area di disegno

Populous, Guano Padano, Any Other e Cesare Basile faranno parte della rappresentanza italiana al Primavera Sound Festival 2018.

Per terminare il ciclo degli oramai famosi, per gli addetti ai lavori come noi, articoli PRE festival, abbiamo deciso di puntare il nostro focus sugli artisti italiani presenti al festival. Primi tra gli annunciati i Guano Padano, band composta da Alessandro “Asso” Stefana (chitarra), Danilo Gallo(basso) e Zeno De Rossi(batteria).

 

Lo ammetto, non conoscendoli, mi sono ascoltata il loro album AMERICANA (terza loro fatica discografica) uscita l’Italia su Ponderosa Music & Art e sull’etichetta di Mike Patton, Ipecac Recordings, per il resto del mondo.

Interessante è  la presentazione di Nicoletta Montella contenuta nell’artwork: “Americana è un titolo che, nella cultura italiana, ha una connotazione puntuale e precisa: fu l’intestazione di una controversa antologia realizzata negli anni ’40 del Novecento su progetto di Elio Vittorini, una collezione di testi di 33 narratori americani (dal primo Ottocento fino agli anni Trenta), alla cui realizzazione collaborarono, per le traduzioni, scrittori e intellettuali come, tra gli altri, Cesare Pavese, Eugenio Montale e Alberto Moravia. Vittorini non riuscì a pubblicare Americana nella maniera in cui la pensò e organizzò, perché il regime fascista imperante in Italia in quel periodo, poco tollerava un’esterofilia che non parlasse lingua tedesca. Eppure già dagli anni ’30, la curiosità nei confronti della letteratura americana aveva suscitato una fervente e sotterranea attività di lettura e traduzione da parte di molti intellettuali (come una giovanissima Fernanda Pivano) che vedevano proprio in Pavese e Vittorini i propri capofila.  E pensare che proprio questi ultimi, entrambi, conobbero l’America solo attraverso le Sue carte: non la videro mai, e il fascino di Lei, setacciato attraverso le parole dei Suoi scrittori, la rese ai loro occhi ancora più bella, ancora più mitica. I Guano Padano si sono approcciati a quegli stessi autori americani e ad alcuni loro libri pubblicati nella prima metà del Novecento, subendone più o meno la stessa fascinazione primitiva, ammirati e intimoriti da quei Giganti di terre sconosciute, oltre le Colonne d’Ercole.”

Andando avanti nella nostra ricerca i prossimi artisti su cui ci cade l’interesse è Any Other , una bomba! Noi l’abbiamo conosciuta perché suona il sax in un video di MYssKeta .. ma comunque se non la conoscete guardatevi questo :

Procedendo nel nostro percorso di ricerca troviamo Popolous aka Andrea Mangia

producer e dj salentino che ha esordito nel 2003 sulla berlinese Morr Music.

Ci piace descriverlo come lui stesso si descrive : ” Andrea Mangia is between appearing and disappearing” .

Per l’ascolto vi lasciamo questo featuring con Cuushe che a  noi piace sempre :)

Infine , ultimo ma non ultimo è il cantautore italiano (che a noi ricorda tanto il nostro preferito Giorgio Canali) Cesare Basile .

Cesare  suona e scrive canzoni dall’inizio degli anni ottanta.
Pubblica il suo primo album nel 1987 con i Candida Lilith che si sciolgono l’anno successivo e, la sua carriera arriva fino a settembre 2014, dopo l’esperienza live con I Caminanti (Cesare Basile,Enrico Gabrielli, Rodrigo D’Erasmo, Luca Recchia, Massimo Ferrarotto, Manuel Agnelli), dove rientra in studio affiancato da questa stessa formazione per registrare ”Tu prenditi l’amore che vuoi e non chiederlo più”, con Guido Andreani al mixer. Undici canzoni che raccontano cantastorie, pupari, transessuali innamorati di Cristo, ladri anarchici, acrobati e giocolieri della barricata, tutto nel più assoluto disprezzo del mito del lavoro articolato nella religiosa spirale del debito e della colpa.

Insomma al Primavera  li vedremo  e, assieme a loro, assisteremo a  molti altri mash-up supersonici dalle più diverse influenze musicali che porteranno al Park del forum un pezzettino della loro identità .

Ci vediamo on stage..

BCN stiamo arrivando.

 

 

Ehi, hai mai sentito parlare di Patreon?
Dal momento che sei qui, perché non contribuire?

Patreon è un sistema di micro-donanzioni ricorrenti con il quale supportare economicamente Polpetta e permetterci di continuare ad offrirti contenuti favolosi.

Diventare membro di Patreon è facilissimo!

Contribuisci ora

Partecipa alla conversazione!