COACHELLA 2019: “THE NEW NORMAL” ATTO SECONDO?

theverol
Tempo di lettura: 2' min
4 gennaio 2019
Festival, News
Clicca qui per pulire l'area di disegno

Fuori la lineup di aprile 2019!

È finalmente stata pubblicata la lineup del Coachella 2019.
Ma prima di parlarne, raccontiamo un po’ di storia: il festival, noto per essere uno degli eventi più importanti nel mondo della musica internazionale, nasce nel lontano 1999. Da allora, quasi ogni anno, la manifestazione si è svolta nella storica location del deserto californiano, più precisamente negli Empire Polo Fields (Indio), West Coast.
Dalla prima edizione (che non andò neanche così tanto bene) il festival è cresciuto tantissimo, arrivando ad ospitare artisti di fama internazionale: grandi, grandissimi nomi che si alternavano ogni anno sui palchi della kermesse musicale californiana, solitamente di una durata di tre giorni.

Una lineup che sembrava destinata a crescere e fare da “scuola” per tutti i festival contemporanei.
Nel mentre, così come cresceva il prestigio, cresceva l’hype intorno al Coachella. Sempre più vip iniziarono a frequentare il parterre californiano, sempre più foto “fashion” da caricare sui propri profili instagram venivano scattate in quella location, per una sorta di competizione fra la “very important people”, una sfida all’outfit migliore, tanto che l’industria tessile commerciale iniziava, in occasione di quella manifestazione, a creare una linea di moda chiamata, per l’appunto, “festival”, laddove lo stile bohémien, chic e generalmente estivo era le fil rouge. E, probabilmente, per la maggior parte delle persone il Coachella è da sempre più noto per quest’aspetto che per quello, ahinoi, musicale.

Ma torniamo a parlare di quest’edizione, che si terrà nell’aprile 2019, più precisamente per sei giorni di aprile 2019: il 12, il 13 e, come ultima data, il 14 (cartellone che si ripeterà, poi, il 19, il 20 e il 21 dello stesso mese).
Dopo una lineup “new normal” personalmente poco convincente del Primavera Sound ’19, probabilmente il festival europeo più blasonato degli ultimi anni, mi aspettavo una proposta artistica diversa dalla controparte statunitense.
E invece no!
Childish Gambino, Tame Impala e Ariana Grande. Questi i tre big annunciati dall’organizzazione. E poi la solita fitta boscaglia di altri nomi, molti dei quali sicuramente più interessanti dei tre big big big. Soprattutto dell’ultima.
Certo, ci sono delle chicche, ci sono degli artisti per cui bisognerebbe dire “chapeau!”, ma, onestamente, mi sembra un festival dalla lineup disomogenea, scollata ed estremamente ruffiana (aka commerciale), in cui, in modo disordinato, si prova a mescolare la scena della “modaiola” black music da un lato, con quella più rock ed elettronica dall’altro.

(continua sotto)

Tutti gli artisti che calcheranno i palchi del Coachella, in ordine alfabetico, qui, la playlist creata dall’organizzazione, invece, è su YouTube.

Ehi, hai mai sentito parlare di Patreon?
Dal momento che sei qui, perché non contribuire?

Patreon è un sistema di micro-donanzioni ricorrenti con il quale supportare economicamente Polpetta e permetterci di continuare ad offrirti contenuti favolosi.

Diventare membro di Patreon è facilissimo!

Contribuisci ora

Partecipa alla conversazione!