Goodfellas Presenta: MOAN SHOWCASE

I bravi ragazzi sono tornati e si sono portati gli amici - 17/11 Dancing Tropical Lusia (RO)

tms
Tempo di lettura: 2' min
14 novembre 2018
Save The Date
Clicca qui per pulire l'area di disegno

Sabato è oramai alle porte e se posso darvi un consiglio prendete la macchina e venite a Lusia, perché se ne vedranno delle belle

Dopo la spumeggiante apertura del 6 ottobre che ha visto esibirsi oltre alla crew di bravi ragazzi anche Paul C, storico dj della zona (e non solo), questo week end ci sarà una festa imperdibile.
Nel ridente paese in provincia di Rovigo, il secondo atto della stagione invernale Goodfellas sarà all’insegna di uno showcase di una delle label più interessanti del panorama tech-house: Moan Recordings.

Moan Recordings nasce alla fine del 2011 dal duo Artslaves. Si concentra essenzialmente sulla produzione di tracce house e tech-house, con influenze funky, minimal e techno.
Questa label annovera fra i propri talenti personaggi del calibro di Stefano Noferini, Simone Liberali, Shaf Huse, e le tracce prodotte vengono suonate dai principali “big” del movimento, come Ricardo Villalobos, Mathias Tanzmann, Loco Dice & many more.

Ad esibirsi saranno i fondatori dell’etichetta e Zaccaria Malak, un volto già visto da Polpetta Mag, all’apertura del BASE.
Gli Artslaves – due produttori napoletani, Alessandro Rondinone e Domenico Gei – decidono nel 2012 di unire i loro nomi e creare un nuovo progetto musicale, dal quale nasce Moan Recordings. Le prime release BlaBla, InMotion, ricevono grande consenso globale, fin tanto che Marco Carola apre il Time Warp di Mannheim nel 2013 con “Squilla”. Il loro ultimo EP con il talentuoso Wade raggiunge le prime 100 posizioni su Beatport ed è stato suonato in luoghi come il Music On, l’Amnesia, il Cocorico, e il Kappa Futur Festival.

Nato a Feurs, Lione nel 1988, Zaccaria Malak muove i suoi primi passi nel mondo della musica da bambino, esprimendo il suo amore incondizionato per la musica elettronica nei vari club, dove ha iniziato a suonare e imparato le regole di base del djing. Il suo talento genuino lo ha visto coinvolto in molti importanti dj-set. Il suo studio musicale nel corso degli anni si arricchisce nel tempo strumenti di tipo analogico che gli permettono di esprimere la sua creatività e il suo concetto di suono. Le sue produzioni, rilasciate da varie etichette sono ora supportate dai maggiori esponenti della musica techno/elettronica.

Quindi non mi rimane altro che dire, ci vediamo in pista!!! Ci vediamo sabato!

 

TMS

Ehi, hai mai sentito parlare di Patreon?
Dal momento che sei qui, perché non contribuire?

Patreon è un sistema di micro-donanzioni ricorrenti con il quale supportare economicamente Polpetta e permetterci di continuare ad offrirti contenuti favolosi.

Diventare membro di Patreon è facilissimo!

Contribuisci ora

Partecipa alla conversazione!