Fabrizio Mammarella.

janine
Tempo di lettura: 2' min
5 ottobre 2016
Interviste, Tracks_Interview

È l’alfiere del nuovo suono italo che proietta nel terzo millennio le idee migliori del secolo scorso aggiungendo nuovi colori, nuove sfumature a un quadro che sembrava già finito, confinato in una dimensione ben precisa. E invece, Fabrizio Mammarella porta il discorso al livello successivo, tracciando al tempo stesso una linea di continuità con gli anni in cui il dancefloor esplodeva grazie ai Moroder, ai Baldelli, agli Alexander Robotnick, alle discoteche che tra i ’70 e gli ’80 risvegliavano l’Italia, che nei ’90 incendiarono la riviera romagnola.
Questa è la nuova era, Mammarella il capitano – oltre a una serie di luogotenenti tra cui il romano Rodion, con cui collabora. Musicista in Clap Rules e nel progetto Telespazio, producer in solo e con Phillip Lauer nell’associazione a delinquere Black Spuma, discografico (Slow Motion, solo roba italiana, con relativa sublabel Wrong Era di più recenti natali; in entrambi i nomi le dichiarazioni di intenti), prima di tutto dj; vinile il formato prediletto. In ogni incarnazione, sempre alla base la stessa missione: ridisegnare i confini del termine ‘house’.

Fabrizio Mammarella si racconta a PolpettaMag in 10 tracce: 5 tracce che hanno segnato la sua formazione artistica e 5 tracce che hanno segnato la sua carriera come produttore.

#buonascoperta

1) Zongamin – Serious Trouble

 

2) !!! – Instinct

Minuto 18:03

 

3) Headman – It Rough (Chicken Lips Trax Dub)

 

4) Organisation – Ruckzuck

 

5) Dinosaur L – 24—>24 Music

 

——————————————————————————————————————————————

 

1) Fabrizio Mammarella – Tear Up

Minuto 49:19

Il mio secondo disco per l’etichetta inglese “Bear Funk” di Stevie Kotey.
Prima che il disco uscisse ufficialmente, Ivan Smagghe aveva già scelto il brano per la sua compilation mixata “Fabric 23”.
Come il brano sia giunto alle sue orecchie è tutt’ora un mistero.

 

2) Mutado Pintado presents Sworn Virgins – Lazy Boy (Fabrizio Mammarella Crash Course Mix)

Lo stesso Ivan Smagghe, 10 anni dopo, mi chiede di remixare per la sua label “Les Disques De La Mort” questo brano di Mutado Pintado. Conoscevo già l’artista per le sue collaborazioni con “Paranoid London” ed ho accettato subito.

 

3) Clap Rules – Old Sequencer

L’ ep d’esordio del mio progetto live con Andrea Gabriele e Max Leggieri.

4) Rodion & Mammarella – Inner Outer

Uno dei miei brani preferiti tra le collaborazioni con l’artista romano Rodion, l’ep contiene anche un bellissimo remix di Toulouse Low Trax.
Il video clip è stato realizzato nello Utah dai registi inglesi Alice Masters e Pete Collard.

5) Black Spuma – Black Spuma

Il manifesto della collaborazione tra me ed il tedesco Lauer sull’etichetta “International Feel”.

Ehi, hai mai sentito parlare di Patreon?
Dal momento che sei qui, perché non contribuire?

Patreon è un sistema di micro-donanzioni ricorrenti con il quale supportare economicamente Polpetta e permetterci di continuare ad offrirti contenuti favolosi.

Diventare membro di Patreon è facilissimo!

Contribuisci ora

Partecipa alla conversazione!