jrf

Jazz:Re:Found X: il festival con qualcosa in più #29.Nov – 2.Dic 2017#

21740385_1835192049832260_6286847451039239706_n

In Italia le cose certe sono poche: una di queste è che non raggiungeremo mai la pensione; un’altra è relativa all’infinita qualità e bontà del nostro cibo; terza (e non per importanza) è il JRF.

Questo non sarà il solito monito rivolto all’esserci tutti (inclusi i vostri parenti con cui avete una generazione di differenza), a quanto sarà divertente ed inimitabile il festival e bla bla bla.

No, non vogliamo dirvi questo.

Ma lasciatevi dire qualche altra cosa con più oggettività: ovvero che dopo 10 anni JRF è ancora qui, contornato dai fattori che contraddistinguono le cose fatte bene da quelle meno impressive.

Coerenza etica, qualità e varietà dei contenuti, continuità, “know how” gestionale ed una immensa cultura musicale.

Ecco velocemente descritte le motivazioni che CASANOEGO si appresta a portare con sé, da Vercelli, nel magico periodo che intercorre fra Mercoledì 29 Novembre e Domenica 3 Novembre.
Il nostro secondo “ponte dei morti” in cui saremo più vivi che mai, annotando per voi quello che JRF sarà nel suo complesso.

Ricordare cos’è accaduto l’anno scorso mi pare eccessivo, potete leggerlo ed interpretarlo a modo vostro qui (http://www.polpettamag.com/jazzrefound-2016-makes-the-night-great-again/), anche se questa volta la storia sarà decisamente differente.

È l’anno delle conferme e non esiste conferma senza rischio.
Il rischio è come quello del pugile di mostrarsi a volto scoperto su una piazza non facile come quella Italiana dove è vero che l’house, la black music, la drum n’ bass e le origini dei suddetti che scavano radici profonde nel terriccio fertile (una volta) del crossover multietnico siano tornate clamorosamente in voga anche nel pubblico adolescente, ma non dimentichiamo quanto nei tempi che corrono sia complesso catturare consensi della critica e finanziamenti per riuscire a far vivere eventi di questa natura.

Il pro di essere nelle floride trame della vivacità urbana Torinese farà da scudo ai pareri dei meno attenti, i quali potranno dire: “questa è musica che andava anni fa”, oppure “dov’è la techno?” e via discorrendo.

Mentre ora più che mai potremmo avere la fortuna di assistere alla rara rappresentazione di una storia la cui centralità è focalizzata sul benessere e sulla soddisfazione sensoriale degli umani presenti ad ognuno degli appuntamenti.
Per le orecchie ci saranno: Azymuth, Thundercat, Cory Henry & the Funk Apostoles, Technoir, James Senese Napoli centrale, Bradley Zero, Goldie, Roni Size, Jameszoo, Lefto, Capofortuna, Motor citi drum ensemble, Nicky Siano, Casino Royale, Chassol, Moses Boyd, Tama Sumo, Peggy Gou, Indian Wells e molti altri ancora.
Per gli occhi invece: Venerdì 20 Ottobre la prima “reunion” nel perimetro del “Santeria Social Club”, Milano; Sabato 25 Novembre continua la serie di eventi di apertura presso lo spazio “Base” per una nuova edizione di Linecheck (Milano).

Oltre alle due location milanesi si aggiungono anche lo “Spazio Q35” dove si svolgeranno le esibizioni torinesi dal 29 Novembre al 2 Dicembre e per chiudere in bellezza, come da tradizione ormai, ci troveremo il 3 Dicembre per i saluti nel “Magazzino sul Po”.

Ora che vi abbiamo confuso le idee come a noi piace tanto fare, non resta altro che vederci a Torino per interpretare insieme il motivo della narrazione di questa nuova edizione di Jazz:Re:Found, dove la creazione del trend non verrà mai riconosciuta come elemento trainante della missione, lasciando così spazio ai temi sociali e alla crescita culturale implicitamente inclusa nella strabiliante offerta di CASANOEGO.

Segnate le date.

Non siate pigri.

21616058_1835251613159637_8692812437810494533_n


About

"Tra il più profondo caos che accomuna le metropoli con quello che anima gli spiriti dei suoi abitanti, non puó esservi altro che un linguaggio alternativo per evitare l'autodistruzione. Un linguaggio in grado di ricreare la pace. Per questo esiste l' intrattenimento." Dalle pubbliche relazioni alla produzione di eventi, passando attraverso l esperienza radiofonica. Background "techno based". Condivide opinioni dal 2013 (e idiozie da 21 anni prima).


'Jazz:Re:Found X: il festival con qualcosa in più #29.Nov – 2.Dic 2017#' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

© 2014 PolpettaMag | web credits