SÒNAR 2016 – Consigli per gli ascolti: gli imperdibili di PolpettaMag

polpetta
Tempo di lettura: 4' min
31 maggio 2016
Festival, In primo piano, Save The Date

IMG_Sonar2016_pastilla_ENG_01-e1448540664594-650x364

 

Ormai ci siamo, manca poco e noi di PolpettaMag iniziamo a fare il countdown di questo evento emozionante che ogni anno chiama a se milioni di  giovani voraci di musica e festa: stiamo parlando del SòNAR di Barcellona.

Questa edizione 2016 ha ospiti di eccezione nel calendario, sia nelle edizioni BY DAY che BY NIGHT ma soprattutto per quel che riguarda il SòNAR D+. Una vera apoteosi di musica, arte, tecnologia e creatività.

Ma ora facciamo un attimo il punto della situazione e vediamo quali sono gli artisti e le performance assolutamente imprendibili di questi 3 giorni targati SòNAR 2016.

10603524_10154574059719045_7692748422150855883_n

Giovedì 16 Sónar By Day:

9504

Bob Moses.
Dopo l’enorme successo della loro ultima fatica “Days Gone By” il duo canadese presenzierà sul palco del SonarVillage. Atmosfere che mettono in contrasto l’euforia della notte e la malinconia della big city. Sicuramente un live act da non perdere.

 

1bd66733-5cd1-4f33-ac87-0f0c943f2a34

David August.
Il giovane talento tedesco, classe 1990, presenterà il suo ultimo lavoro accompagnato dalla band.
Lo troverete sul palco del SonarHall.

12742773_10154481081929045_7790068254781057694_n

 

Venerdì 17 Sónar By Day:

 

hqdefault

Underground Resistance
Nel Gennaio del 2001 uscì l’ep Millennium To Millennium firmato Underground Resistance che conteneva la track Timeline, una vera pietra miliare della Techno Detroit con sfumature Future Jazz. Esattamente 15 anni dopo Mad’ Mike Banks, Jon Dixon, De’Sean Jones e Mark Flash presenteranno il progetto live band “Timeline” sul palco del SonarDome.
Una chicca assoluta.

 

Midland_bw

Midland
Gerd Janson è un nome di punta della club culture, è owner della label Running Back ed ha avuto la residenza nei due club più importanti della scena House/Techno internazionale: il Berghain/Panorama Bar di Berlino e del Robert Johnson di Francoforte. Lo troverete sul palco del SonarDome dopo il live di Underground Resistance.

 

12631439_10154440266204045_1804872665553229431_n

 

Venerdì 17 Sónar By Night

Rodhad_Press_Photo_2015_750_750_75_s

Rødhåd
A Rødhåd e DVS1 sarà affidata la chiusura del palco SonarLab, due pionieri della techno mondiale che sicuramente non hanno bisogno di presentazioni. Due background differenti che hanno come elemento comune la parola “qualità”. DVS1 (“devious one”), americano, è fin dai primi anni 90 una figura centrale della scena underground dei rave del Midwest e di New York. Ha rilasciato ep sulla label Klockworks di Ben Klock, su Transmat di Derrick May e sulla sua Hush and Mistress Recordings.

Rødhåd, tedesco, nasce dai party illegali di Berlino di fine anni 90, nel 2009 prende luce il suo party Dystopian all’Arena Club a Kreuzberg e nel 2009 Dystopian da “semplice” partybrand diventa vera e propria label. Il suo sound è caratterizzato da percussioni dry e suoni techno-dub.

Un b2b imperdibile.

 

 Jamie-xx-2997-Emma-Swann_2047x13651

 

Jamie xx
John Talabot è una figura misteriosa della scena elettronica mondiale, è owner della label Hivern Discs e ha rilasciato musica su label come Young Turks e Permanent Vacation. Come ultimo lavoro ha remixato “Loud Places” di Jamie xx. La sua label sta definendo le linee guida della scena house europea. A lui sarà affidata la chiusura del SonarPub.

maxresdefault

James Blake
James Blake presenterà il suo ultimo album “The Colour In Anything” sul palco del SonarClub.
Artista eclettico di fama mondiale che ha non ha bisogno di presentazioni: ha debuttato nel 2009 con il 12” pollici “Air & Lack Thereof, nel 2010 ha rilasciato “Klavierwerke” su R&S e nel 2011 ha pubblicato il suo album omonimo di debutto James Blake totalmente autoprodotto. Nel 2013 esce il suo secondo album “Overgrown” mentre il 5 Maggio 2016 rilascia il suo ultimo lavoro “The Colour In Anything”.

 

 

Screen-Shot-2015-08-24-at-10.08.22-600x290

Mind Against
I fratelli Alessandro e Federico Fognini dopo aver remixato artisti come Roisin Murphy e WhoMadeWho, dopo aver rilasciato tre EP (“Atlant”-”Avalon”-”Strange Days”) sulla label Life and Death + un ep (“Elysium/Pulsar”) in collaborazione con Locked Groove sulla label di Scuba Hotflush e dopo aver solcato la console di tutto il mondo sono pronti per debuttare sul palco del SonarClub prima dell’esibizione di Richie Hawtin.

 

Four-Tet1

Four Tet
Kieran Hebden aka Four Tet lo troveremo nello stage SonarCar dove presenterà uno special show di ben 7h. Che dire se non imperdibile?


12308520_10154297586279045_7359580311630670741_n

Sabato 18 Sónar By Day:

e8554

Alva Noto
Carsten Nicolai aka Alva Noto è un artista e compositore tedesco, legato alle arti sonore e visive. Owner della label “Noton” nel 1999 la fonda insieme alla “Raster Music” di Frank Bretschneider e Olaf Bender e creano la “Raster-Noton”. Nicolai si ispira a stili come l’IDM la glitch music e il “rumorismo” e il tutto è accompagnato da video che “raffigurano il suono” seguendo gli espedienti della cimatica. Le sue installazioni sonore sono ospitate in alcuni dei più importanti spazi culturali mondiali come il Guggenheim Museum di New York, il San Francisco Museum of Modern Art, la galleria d’arte Tate Modern di Londra e la Biennale di Venezia.

Lo troverete per un live show dalle 17:00-18:00 sul palco SonarComplex.

  

 

14707

Howling
Gli Howling sono formati dal cantante/compositore Ry Cuming e Frank Wiedermann aka Âme.
Debuttano nel 2015 sulla label “Monkeytonw” con l’album “Sacred Ground”, dopo l’enorme successo di quest’ultimo li troveremo sul palco SonarHall del Sónar 2016.

12191905_10154255168124045_5095039653091346969_n

 

Sabato 18 Sónar By Night

13777.14.large.jpg

New Order
I New Order si formano nel 1980 dopo lo scioglimento dei Joy Division a causa della morte del leader del gruppo Ian Curtis. Combinano post-punk e dance music diventando nel 1983, dopo l’uscita della hit Blue Monday, un caposaldo della musica moderna.
Si esibiranno alle 22:30 sul palco del SonarClub.

 

Laurent_Garnier_2013_600-940x475

Laurent Garnier
Laurent Garnier è un pioniere della musica elettronica fin dai primi anni 80 è un cultore visionario di tutto quello che può esser definito club culture. I sui dj set sono sono un crossover di techno detroit, jazz, funk, dub e trip hop. E’ un punto fisso del festival spagnolo dopo la prima edizione del 1994 e porterà anche quest’anno uno special show di ben 7h. Lo troverete sul palco del SonarCar.

 

Ben-Klock

Ben Klock
Ben Klock è da più di una decade tra i primi dieci nomi della Resident Advisor’s top-10 Djs. Resident per molti anni del club culto berlinese Berghain ha solcato le console di tutto il mondo. Ben Klock è inoltre il fondatore della label Klockworks e si può certamente definire una punta di diamante della techno mondiale.
Lo troverete alle 05:30 sul palco del SonarLab.


WORDS BY JOE ALPACA

Ehi, hai mai sentito parlare di Patreon?
Dal momento che sei qui, perché non contribuire?

Patreon è un sistema di micro-donanzioni ricorrenti con il quale supportare economicamente Polpetta e permetterci di continuare ad offrirti contenuti favolosi.

Diventare membro di Patreon è facilissimo!

Contribuisci ora

Partecipa alla conversazione!