Xing presenta le nuove costellazioni di Live Arts Week 2020

anita-vicenzi
Tempo di lettura: 2' min
31 gennaio 2020
News, Save The Date
Clicca qui per pulire l'area di disegno

Xing porta a Bologna uno dei pochi eventi nazionali dedicato alle live arts, con l’obiettivo di non anteporre l’artista all’arte accogliendo opere ibride e poliglotte

 

La settimana dell’arte performativa di Xing raggiunge la sua nona edizione e si prepara ad insinuarsi tra le vie bolognesi dal 27 Marzo al 4 Aprile 2020.
Una settimana di live acts, più intense nel week end ma connessi da azioni continuative durante tutta la settimana. 
Quest’anno Xing traccia nuove rotte andando ad infestare anche il territorio di Modena, con un nuovo programma di opere dal vivo (performance, situazioni, ambienti e concerti, test e derive, con date uniche, produzioni e anteprime) presentate da personalità di spicco della ricerca contemporanea. Il programma 2020 ruota intorno alla presenza e all’esperienza percettiva di corpi, movimenti, suoni e visioni e in Italia alcuni degli artisti più interessanti del panorama internazionale.

Tra i protagonisti di questa edizione: l’artista sud coreana Geumhyung Jeong, la cui prima personale italiana sarà ospitata dalla Fondazione Modena Arti Visive (29 febbraio – 2 giugno 2020), la coreografa, performer e soundmaker greca Katerina Andreou, i musicisti/perfomer inglesi YEAH YOU, una diade composta da padre e figlia.
E ancora la coreografa e performer norvegese Mette Edvardsen assieme al compositore inglese Matteo Fargion, i dance-makers Cristina Kristal Rizzo e Charlie Laban Trier, il musicista, performer, programmatore e inventore della fono-cibernetica Onyx Ashanti di Detroit, la coreografa svizzera Yasmine Hugonnet, l’artista e produttore inglese Graham Lambkin, e l’artista multimediale Riccardo Benassi con Morestalgia, che continua il dialogo iniziato durante Art City 2020 con l’installazione nella Hall dell’Alta Velocità della Stazione Centrale e che tornerà sotto forma di una nuova lecture-performance.

Attraverso il suo programma 2020 Live Arts Week costruisce una geografia puntiforme di luoghi e traiettorie dove concentrarsi e disperdersi, ritrovarsi di nuovo e poi ripartire. Raccorda e permette di attraversare tensioni estetiche e pratiche rappresentative del mondo contemporaneo.

Noi non vediamo l’ora di scoprire questa nuova costellazione e di lasciarci infestare.

Mentre aspettiamo il 27 Marzo qui scoprite è com’è andata l’anno scorso!

 

LiveArtsWeek-Gianni-Peng-IX-2020-I-V Xing

Ehi, hai mai sentito parlare di Patreon?
Dal momento che sei qui, perché non contribuire?

Patreon è un sistema di micro-donanzioni ricorrenti con il quale supportare economicamente Polpetta e permetterci di continuare ad offrirti contenuti favolosi.

Diventare membro di Patreon è facilissimo!

Contribuisci ora

Partecipa alla conversazione!