eleva_kerry

Kerri Chandler – Focus On

21150860_10214475457946040_691242920_n

 

picture by Margherita Vivio

Kerri Chandler, mostro sacro e padre fondatore della Deep House, è ancora fra noi, quando più, il mondo musicale, in piena crisi esistenziale ne ha bisogno. Perché, come in una delle consuetudini dello Shinto, è nei tempi di necessità che ci si affida agli dei. Questo è Kerri Chandler, dio creatore e protettore della Deep House, icona ispiratrice e fenomenale che non smette di manifestarsi nei Live in giro per il mondo per alzare in maniera sconvolgente il livello grazie al suo estro creativo e alla sua esperienza, tenendo fede ad uno stile unico, personale, altamente riconoscibile, combinando il soul e melodie appartenenti al suo passato, alla sua crescita all’ombra del club Zanzibar nel New Jersey, all’educazione musicale indotta dal padre, anch’egli DJ, e assemblandola con ritmiche dure e l’uso massiccio della Drum Machine Roland TR909, presente nella maggioranza delle sue composizioni.
Nato nel 1968 a East Orange, nello stato del New Jersey, Kerri si appassiona alla musica grazie al padre e a Tony Humpries, resident DJ dello Zanzibar che fa scoccare nel giovane la passione per la musica House tanto da, negli anni successivi, fondare una sua piccola etichetta discografica, La Express Records con lo scopo di promuovere collaborazioni e produrre altri artisti.
Il successo arriva negli anni 90 quando l’Atlantic Records pubblica l’EP Super Lover/Get it off che decreta l’ascesa di Chandler. SuperLover getta le basi per il movimento Deep House e permette a Chandler di pubblicare con Shelter Records affermando il suo stile nell’ambiente della East Coast. Hallelujah arriva nel 1996 e con esso il successo mondiale, infatti il singolo pubblicato da King Street, che ne cura la promozione a livello internazionale, permette a Chandler, nel 1998, di aprire la Sfere Recordings, etichetta che gli permette di promuovere artisti che seguano la sua linea musicale, contribuendo a sviluppare il movimento Deep House assieme al socio Dennis Ferrer, altro nome importante della musica Dance. La produzione massiccia di Chandler lo porta a collaborare con diverse etichette discografiche fra cui vale la pena ricordare NRK, la Ibadan di Jerome Sydenham e la Defected dove Chandler pubblica le sue compilation Soul Heaven.
Presente sulla scena Live internazionale, rimbalzando da un capo all’altro del globo, la musica di Kerri Chandler alla luce del XXIesimo secolo è ancora fresca, briosa ed energica e non sembra esserci limite o battura d’arresto per il DJ del New Jersey, attento alle necessità del pubblico e sempre pronto a riportare sulla strada maestra il genere Deep House, ogniqualvolta questo smarrisca la strada in crisi esistenziali, infondendo sempre nuova linfa vitale.

Kerri Chandler sarà uno degli ospiti di questa nuova e succulenta edizione di ELEVA Festival (di cui vi avevamo ampiamente parlato QUI).

#SAVETHEDATE
9 SETTEMBRE 2017


About

"Vivere l'estremo, il brutale, il sublime, il grandioso e l'assurdo per farvelo gustare in parole scritte. La mia condanna, il mio destino, la mia vita."


'Kerri Chandler – Focus On' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

© 2014 PolpettaMag | web credits