T5: il quinto compleanno di TimeShift

matteo-petroni-granata
Tempo di lettura: 2' min
24 maggio 2019
News
Clicca qui per pulire l'area di disegno

Al proprio compleanno non si fanno regali, ci si aspetta di riceverli

E anzi, quando si era piccini ci si rimaneva male se non ti arrivava quell’Emilio Robot che tanto sognavi (e mai è arrivato, e mai arriverà)

Una volta all’anno, ognuno di noi arriva a quella fatidica data fatta di messaggi da sconosciuti, soldi posti in buste da lettera consegnate da nonne apprensive, telefonate dai genitori lontani che ti passano qualunque parente e amico gli passi a tiro di scoppio, ma anche telefonate dall’ex gestore telefonico che ti fa gli auguri e ti propone una nuova offerta fatta apposta per te. Ma, a volte, il fato vuole che i regali belli esistano davvero. Ed il bello è che non è il tuo di compleanno, ma il LORO!

I ragazzacci di TimeShift compiono 5 anni, e sono proprio loro a fare un regalo per il proprio compleanno: una serata da sballo vero, da notte delle notti, sotto le mura del Link di Bologna.

Il pubblico era quello delle grande occasioni, venuti in massa per festeggiare quello che a nostro avviso a Bologna è la realtà più performante, più divertente e multiforme, dove i nomi passati in rassegna in questi 5 anni sono da capogiro: Paula Temple, Boston168, Perc, Ancient Methods, Shifted, TommyFourSeven e tantissimi altri.

(continua sotto)

compleanno timeshift bologna

Questa volta per festeggiare come si deve l’anniversario, sul palco del Link c’erano i famigerati Francois X (direttamente dal CONCRETE Paris) e Freddy K (non ha assolutamente bisogno di presentazioni, vero matador della dancefloor), accompagnati dagli cavalli di razza casalingi CNC e Kobold.

Impianto audio pazzesco per questa serata, dove anche le luci era follia pura (consigliamo di guardare video online, DAVVERO FOLLE!) e hanno accompagnato un ritmo perfetto, ed il pubblico si è divertito alla grande. Per fortuna è (quasi) estate, e sul finire di serata l’apertura del portellone dietro alla consolle ha lasciato entrare la luce del giorno, dove i nostri migliori occhiali da ciclista anni 90 hanno protetto le pupille, ed il nostro corpo ha potuto godere appieno dell’atmosfera creatasi dall’inizo della serata. Poi tra i pezzi finali sentire un Dead or Alive – Spin Me Round con la luce del sole addosso e tutta la gente con le mani in alto ed i sorrisi fino al cielo… Beh, momento epicità allo stato puro.

Non c’è altro da aggiungere, come sempre è stata una gran serata in compagnia dei ragazzi di Timeshift, questa volta direi anche superlativa.

Tanti auguri TimeShift. E grazie del regalo!

 

Words: Matteo Petroni Granata
Photo: Costantino Bedin

Ehi, hai mai sentito parlare di Patreon?
Dal momento che sei qui, perché non contribuire?

Patreon è un sistema di micro-donanzioni ricorrenti con il quale supportare economicamente Polpetta e permetterci di continuare ad offrirti contenuti favolosi.

Diventare membro di Patreon è facilissimo!

Contribuisci ora

Partecipa alla conversazione!