Con Medimex si apre la stagione estiva dei festival pugliesi

theverol
Tempo di lettura: 2' min
14 giugno 2019
Festival
Clicca qui per pulire l'area di disegno

Finalmente Medimex: di sicuro uno dei festival più attesi di tutta Puglia

 

Capace di attirare pubblico da ogni regione italiana, anche quest’anno ha dimostrato di essere all’altezza delle aspettative

Versione estiva del festival riproposta a Taranto per il secondo anno consecutivo – dopo la spring edition foggiana – con ospiti blasonatissimi: Cigarettes After Sex & Editors il 7 giugno, Liam Gallagher il giorno seguente, con chiusura del 9 giugno affidata alla sacerdotessa del rock Patti Smith.

Una lineup che ha non nulla da invidiare agli headliner dell’anno scorso, ovvero i Kraftwerk e i Placebo. Ma non è finita qui: altri live con altrettanti artisti di livello sul palco di Villa Peripato, questa volta free entry. Ed è qui che si sono esibiti James Senese & Napoli Centrale, gli Asian Dub Foundation, La Municipàl, il Giunto di Cardano e tanti altri ancora. In più: conferenze stampa di altri festival pugliesi (facciamo riferimento al Giovinazzo Rock Festival e al Cinzella Festival), incontri d’autore con artisti, mostre fotografiche e market diffusi. Insomma, davvero un gran bel festival.

(continua sotto)

La redazione di Polpetta Mag ha seguito gli show del 7 giugno, con occhio di riguardo per i Cigarettes After Sex, band statunitense a noi già nota, e per gli inglesi Editors. Due live completamente diversi l’un dall’altro, nella forma e nella sostanza, di cui il primo, quello dei C.A.S., chiaramente molto più introspettivo: un viaggio musicale all’interno dei propri ricordi di vita, delle proprie esperienze, iniziato con Affection, prima canzone eseguita dalla band. Un trip in cui l’ascoltatore è stato accompagnato quasi a mano dalla voce androgina del leader Greg Gonzalez all’interno delle proprie emozioni, del proprio ego. Un live perfetto, senza sbavature; uno show sicuramente semplice, ma ben costruito.

E’ ovvio che dai C.A.S., per via anche e soprattutto della loro proposta musicale, non ci si può aspettare chissà quale dinamicità sul palco o comunque chissà quale alta forma di coinvolgimento. Ma nella sostanza sono stati precisi ed emozionanti come pochi. Promossi a pieni voti! Immediatamente dopo di loro, è il turno degli Editors. Poderosi, energici e dinamici: esattamente lo specchio del frontman Tom Smith, che non riusciva a fermarsi sul palco neanche un secondo per dissetarsi. Erano carichissimi, scalpitavano dalla voglia di esibirsi e tutto ciò è stato palese già dai primi accordi del primo pezzo. Hanno letteralmente “incendiato” il pubblico numerosissimo presente sulla Rotonda del Lungomare di Taranto per assistere ai concerti a pagamento, ravvivandolo dal caldo spossante di un’estate che finalmente sembrerebbe essere arrivata.

Menzione speciale per la pugliese Julielle, artista de La Rivolta Records, accompagnata dalla band Le Scimmie sulla Luna, che ha avuto l’arduo compito di aprire con il suo live una serata così importante sul main-stage tarantino: esame passato a pienissimi voti con un’esibizione davvero di livello, capace di catturare l’attenzione del pubblico presente per i due headliner serali.

Ed è notizia freschissima, a kermesse conclusa, che l’edizione del 2020 si svolgerà nuovamente a Taranto, mentre la spring edition, questa volta, a Brindisi! Per cui iniziate a prenotare le ferie! La Puglia vi attende!

 

Testo: The Verol
Photo: Scatola Enne / Nicole Depergola 

Ehi, hai mai sentito parlare di Patreon?
Dal momento che sei qui, perché non contribuire?

Patreon è un sistema di micro-donanzioni ricorrenti con il quale supportare economicamente Polpetta e permetterci di continuare ad offrirti contenuti favolosi.

Diventare membro di Patreon è facilissimo!

Contribuisci ora

Partecipa alla conversazione!