PVP Dossier: Sex, Satan and Sound – Uno sguardo a Kenneth Anger

md-romero
Tempo di lettura: 5' min
14 febbraio 2018
POLPETTA VIDEO PASSION, Save The Date

ATTENTI! Il demonio è fra noi! nelle nostre case e plagia i nostri figli, possiede i nostri tostapane e fa godere le nostre donne! Il diavolo vive! Vive nella pornografia, nella musica rock, nelle minoranze, nell’arte degenerata, nel cinema nelle teorie dei comunisti. Satana ci tenta, con il sesso, le droghe, i divertimenti!

e per fortuna che c’è lui.

Non è un caso che il culto di Thelema di Aleister Crowley e la conseguente chiesa di Satana, fondata da Anton Lavey siano nate dopo periodi di grande repressione ideologica e sessuale. Il primo fra fine 800 e inizio novecento, durante l’ipocrita età vittoriana e la chiesa di Lavey in seno all’Atomic Age che è coincisa con il periodo Maccartista americano. Un’era di caccia al comunista e di predominio della razza bianca, cristiana protestante, patriottica e xenofoba, un’era dove marito e moglie in Tv dormivano in letti separati, un’era quindi di forte repressione che ha causato, al suo interno la nascita dei poeti della Beat Generation quel seme che nel decennio successivo ha permesso il formarsi dell’onda travolgente del movimento dei figli dei fiori, e dei movimenti per l’emancipazione degli afroamericani. E’ in quest’era che a Los Angeles Kenneth Anger, regista underground e scrittore di Hollywood Babilonia assieme ad Anton Lavey, occultista extraordinaire, entrambi seguaci degli insegnamenti di Aleister Crowley, fondano all’inizio degli anni 50 il Magick Circle, una congrega di appassionati dell’occulto che sarà la base per la futura chiesa di Satana. Attorno a questo circolo iniziano a roteare come satelliti personalità piccole e grandi del mondo di Hollywood e della musica. La carica sovversiva e libertina che è infusa nelle teorie di Lavey, dove è il volere dell’essere umano il primo bastione della fede, si presenta come un ottima alternativa al servire un dio cristiano castrante e vendicativo e non è quindi un caso che a queste discipline si avvicino Attori e attrici come Jayne Mansfield, registi come Martin Scorsese e Roman Polanski scrittori come August Derleth e Clark Ashton Smith, musicisti come i Beach Boys, i Led Zeppelin e i Rolling Stones e anche scienziati come Jack Parson la cui compagna Marjorie Cameron era già una prominente occultista. Il Satanismo, in barba al volere del governo degli stati uniti, è diventato una fede dell’elitè artistica di quegli anni ed ha ricevuto una spinta ulteriore coi movimenti del Flower power in quanto i principi base: il ritorno ad una fede pagana, l’autoaffermazione dell’essere umano e l’amore libero si adattavano bene ai movimenti giovanili senza contare che la campagna mediatica denigratoria nei confronti della chiesa di Satana e della “musica del diavolo” non hanno fatto altro che attirare ancora più appassionati. Ma è su Kenneth Anger che ci vogliamo concentrare in questo special PVP, ovvero uno dei padri delle moderne tecniche di Videoclip, della messa in immagini della musica.

Nato nel 1927, della biografia di Kenneth Anger ci sono pochi dati certi. Egli stesso si è dilettato negli anni ad aggiungere o togliere dettagli alla sua vita, arricchendola di tantissimi aneddoti misteriosi. Il primo dato certo è il suo primo cortometraggio Fireworks, un video a tematica omoerotica dove si dissacrano vari elementi americani come la marina degli stati uniti, il quattro luglio e via dicendo. Già dal suo primo lavoro si possono vedere i suoi tratti distintivi: assenza di dialogo, riprese in 16 mm immagini commentate dalla musica, allusioni all’esoterismo e quant’altro. Il corto altamente provocatorio viene notato da Jean Cocteau che invita Anger a Parigi dove egli si stabilità fino al 1960, soggiornando per qualche tempo in Egitto e in Italia, salvo tornare in patria per girare nel 1954 INAUGURATION OF THE PLEASURE DOME, uno dei suoi lavori più famosi al quale partecipa anche la sopracitata Marjorie Cameron. La pellicola è un tripudio di sperimentazione con luci e colori ed è visivamente straordinario oltre che pregno di elementi che rimandano al culto di Thelema di Crowley. Prima di Inauguration of the pleasure dome è bene citare tre lavori importanti del regista: Rabbit Moon del 1950, un corto elegante e divertente in uno splendido virato in Blu ed Eaux d’Artifice del 1953 girato nei giardini di Villa D’Este e musicato da L’inverno de Le Quattro Stagioni di Vivaldi. Anger gira anche un documentario di 10 minuti sulle condizioni in cui stava versando l’abbazia di Thelema a Cefalù in Sicilia, quest’ultimo assieme alla stragrande maggioranza dei lavori di Anger, sono da ritenersi perduti (o forse alcuni addirittura mai realizzati dato che il regista stesso non è una fonte affidabile di informazioni). Nel 1963 Anger torna in patria e dirige uno dei suoi film più famosi e influenti: Skorpio Rising. In Skorpio Rising vediamo l’ascesa di un capo di una gang di motociclisti di stampo nazi e con connotazioni esplicitamente omosessuali. Skorpio Rising è decisamente un must see per diversi motivi: Oltre ad aver ispirato registi come Scorsese e Lynch, Skorpio Rising mostra il fascino Queer della cultura dei motociclisti, iniziata da Marlon Brando in Il Selvaggio, e poi diventata dress code per molti Leather Bar del periodo degli anni 70 ed 80, palesando le connotazioni fra machismo, militarismo, pelle e sessualità omoerotica. Segue un corto incompleto che voleva seguire la stessa scia di pensiero chiamato Kostum Kar Kommandos di cui abbiamo purtroppo solo 3 minuti di girato. Nel 1969 invece abbiamo il film più oscuro di Anger: Invocation to my demon Brother. La pellicola vede Bobby Beausoleil, membro della famiglia Manson e futuro omicida, e Anton Lavey in persona come attori nonchè Mick Jagger, frontman dei Rolling Stones (Non dovrei nemmeno dirvelo), come curatore della colonna sonora che fu composta con un sintetizzatore MOOG. A detta di Anger, Invocation to my Demon Brother fu messo insieme con gli scarti della prima versione di Lucifer Rising la cui produzione però venne completata nel 1972 per essere distribuito solo nel 1980. Lucifer Rising, un film che è pregno di simbologia di Thelema, ha una storia di produzione interessantissima e vede ancora una volta Bobby Beausoleil coinvolto nel progetto. A detta di Anger, Beausoleil, che partecipava come attore, avrebbe trafugato le pellicole di girato e questo costrinse Anger a utilizzare gli spezzoni superstiti per realizzare Invocation to my demon brother. Secondo Beausoleil, Jagger e gli altri attori coinvolti nel progetto, Lucifer Rising non andò in porto perchè semplicemente Anger aveva terminato i soldi. Le riprese iniziarono di nuovo nel 1970, fra Egitto, Inghilterra, Germania e (pare) sulle pendici dell’Etna. Filmato non senza difficoltà, soprattutto per quanto riguarda le riprese in Egitto. Il film venne ultimato come detto sopra nel 1972 ma il pubblico dovette attendere fino al 1980 per vederlo distribuito. Infatti nel mentre Beausoleil è stato arrestato il 6 Agosto 1969 e inseguito processato e condannato per l’omicidio dell’insegnante di musica Gary Hinman su ordine dell’infame cult leader Charles Manson e, pur non potendo partecipare alle riprese, comporrà, in un arco di tempo dal 1976 al 1980 la colonna sonora sostitutiva di Lucifer Rising. Sostitutiva perchè in origine la persona che doveva musicare il Magnus Opus di Anger era Jimmy Page, chitarrista dei Led Zeppelin (anche questo non dovrei dirvelo). Page, fanatico occultista e seguace di Crowley compose e produsse la colonna sonora per Lucifer Rising che però Anger trovò insoddisfacente, criticando Page per un eccessivo abuso di eroina che non gli permise di completare in tempi ragionevoli la composizione. “Aveva una relazione con la bianca signora” dirà il regista ma Page smentirà queste accuse ribattendo di aver completato l’incarico ed avere anzi prestato in più occasioni attrezzature per permettere ad Anger di terminare il suo film. Il diverbio tra i due sarà ampiamente documentato dai giornali tanto che l’odio reciproco fra i due permane tutt’ora anche e soprattutto quando vengono battuti all’asta cimeli di Crowley di cui entrambi sono collezionisti. Lucifer Rising è l’ultimo lavoro che possiamo comodamente visionare su formato digitale o fisico. Molti dei lavori di Anger, anche recenti, sono andati perduti ed  altrettanti sono irreperibili sul mercato. Kenneth Anger stesso è una personalità assolutamente affascinante, misteriosa e molto egocentrica. Il suo Best Seller, Hollywood Babilonia, contenente aneddoti sul mondo oscuro di Los Angeles, soprattutto per quanto riguarda il cinema, è stato ritenuto fonte genuina di informazioni per anni salvo poi essere screditato in quanto molti “fatti” del saggio altro non sono che leggende metropolitane, pettegolezzi e invenzioni di sana pianta dello stesso Anger. Ma sia la sua filmografia, il suo stile e il suo romanzo Hollywood Babilonia hanno contribuito ad influenzare intere generazioni di artisti e scrittori.

 

Ehi, hai mai sentito parlare di Patreon?
Dal momento che sei qui, perché non contribuire?

Patreon è un sistema di micro-donanzioni ricorrenti con il quale supportare economicamente Polpetta e permetterci di continuare ad offrirti contenuti favolosi.

Diventare membro di Patreon è facilissimo!

Contribuisci ora

Partecipa alla conversazione!