ARMIN – UR: Scontro tra (NON) Titani

luca-vitale
Tempo di lettura: 3' min
25 maggio 2017
Il Giovedì di Vith

Eccola qui. Precisa come un orologio svizzero, la polemica annuale proveniente da Ibiza che tiene banco prima dell’apertura della stagione.

Eppure questa volta è successo qualcosa che mai e poi mai avrei pensato che potesse accadere: Armin Van Buuren, colonna portante del movimento trance ed ex numero uno delle classifiche di Dj Mag attorno al periodo 2007-2010 che si scontra con… Underground Resistance, leggendario collettivo di Detroit pioniere del suono techno più ricercato.

Sembra una barzelletta vero?

Eppure il misfatto è accaduto per questo flyer di presentazione dei parties stagionali per Hi Ibiza (ex Space) da parte dell’Olandese, ma che ha una particolarità abbastanza evidente:

18741715_10212930566040155_471943399_n

Come potete vedere, il nome e il logo della serata richiama in maniera inequivocabile Underground Resistance, la cui risposta non è tardata ad arrivare, dal loro profilo Facebook:

“Is there no shame? What happened to electronic creativity? What the fuck is it all about the money?? To ‘those who know’ MOVE TO CONDITION RED!! To those who steal culture. You have been warned. Viva La Jaguar – 040.”

L’ultima frase della loro affermazione si riferisce probabilmente alla loro battaglia con Sony nel 2000 su una release non autorizzata della traccia di Rolando “The Knights Of The Jaguar”, rilasciata precedentemente da Underground Resistance.

Il general manager di UR si è invece sfogato a Resident Advisor così:

“There’s no excuse for this,” he says. “It’s lazy and irresponsible of the artist AND promoter. I’m all for folks having fun regardless of the style of music, but that can be done without trying to exploit the years of work that another artist has put in for your own benefit. Van Buuren offers no explanation for it, simply calling U R ‘my new concept’ and leaving it at that. Sorry man, no fucking way.”

Armin ha poi fatto sentire la sua voce, affermando che l’idea del nome è nata da “Universal Religion” cioè la sua serie di compilation mixate che produce da anni.

In una dichiarazione completa, Armin van Buuren ha dichiarato le seguenti parole:

“I would like to start off by saying how unfortunate and unpleasant this situation is for everyone involved. My team, the team of Hï/Ushuaïa and myself were not aware of the similarities between our logo and the logo of Underground Resistance. Originally, UR – the name of the new event through which I’ll perform in Ibiza every week – is derived from Universal Religion, an older but nonetheless known Armin van Buuren concept. The logo, which consists of a custom-made font and frame, was designed to conform with the Armin van Buuren brand. After careful deliberation, my team, the team of Hï/Ushuaïa and myself have decided to keep the name UR as it is and to adjust the symbol. I trust that media, fans and Underground Resistance will be able to understand this decision.”

Insomma, un nulla di fatto in sostanza.

Per quanto la vicenda sia abbastanza sterile ed assurda penso sia evidente che Armin non avesse mai e poi mai intenzionalmente voluto prendere spunto da Underground Resistance proprio per la distanza siderale tra le parti, e il gruppo di Detroit ha sfruttato l’occasione per ricordare al popolo della notte il loro senso di appartenenza e di indipendenza che ha sempre aleggiato su di loro. E probabilmente hanno utilizzato il tutto per farsi una piccola promozione, in tutta onestà.

Dall’altra parte, però, non posso credere che un conclamato cultore musicale (da parte della stampa, sottolineo) non si fosse posto nemmeno per un secondo la possibilità che chiamare un party così potesse richiamare effettivamente lo storico collettivo. Insomma, se a un musicologo dici UR è Underground Resistance. Non ci piove. E per quanto la scelta sia giustificata dalle sue compilations mixate, ciò non toglie l’importante magra figura al cospetto della Musica che conta.

I vincitori di questa diatriba? Sicuramente il popolo del web, che con la sua irriverenza risponde così:

18685741_10212930566640170_563240532_n

Buon Giovedì!

Ehi, hai mai sentito parlare di Patreon?
Dal momento che sei qui, perché non contribuire?

Patreon è un sistema di micro-donanzioni ricorrenti con il quale supportare economicamente Polpetta e permetterci di continuare ad offrirti contenuti favolosi.

Diventare membro di Patreon è facilissimo!

Contribuisci ora

Partecipa alla conversazione!