beastieboys

PVP – Polpettavideopassion: Beastie Boys – Sabotage

1df513009f4c5cfb339aa457321f8188

A chi non piacciono i serial polizieschi? quegli splendidi strumenti d’intrattenimento in voga dai primi anni 70 dove veniva glorificata la brutalità parafascista della polizia mettendo in scena degli agenti affascinanti, ganzi e pieni di ottime perle di vita per l’ingenua popolazione all’ora di cena? Dall’amicizia dai toni queer di Starsky & Hutch agli improbabili inseguimenti del panzuto T.J. Hooker (interpretato da un William Shatner d’annata) fino ad arrivare agli ipertecnologici militarizzati team dell’NCIS e di CSI, ognuno di noi nella sua vita ha avuto la sua dose di legge ed ordine a stelle e strisce fatta di trame scadenti, pistolettate, stereotipi razziali, occhiali da sole a specchio e sgommate. I serial polizieschi volevano essere una versione ammorbidita, ergo rassicurante e quindi fruibile dallo spettatore medio, dei capolavori del cinema poliziesco degli stessi anni diretti da Walter Hill, William Friedkin e Don Siegel non certo privi di ambiguità morale. La formula funzionò, possiamo dirlo, fin troppo bene generando talmente tanti telefilm da ridurre il genere poliziesco (con qualche celebre eccezione, come Miami Vice o NYPD BLUE è il caso di dirlo) in una parodia di sé stesso.
Non è un caso quindi, che nel 1994 il singolo rap rock Sabotage dei Beastie Boys abbia ripreso a piene mani lo stile dei (peggiori) serial polizieschi per donarci uno dei videoclip più famosi dell’era d’oro di MTV.

the-toy-company-fighting-the-beastie-boys-has-given-up

Diretto da Spike Jonze, regista poliedrico che ci ha regalato pellicole come Essere John Malkovich e Her ma anche Jackass e Bad Grampa (Spike Jonze è una delle menti da cui è nato il famigerato serial di culto assieme a Jeff Tremaine, Johnny Knoxville e Preston Lacy), il video di Sabotage è costruito come una sigla di un serial poliziesco anni 70 (chiamato appunto Sabotage) dove i nostri eroi, MCA, AD-Rock e Mike D, in mise da detective speciali (ovvero baffi, basettoni e completo a tinta marrone) compiono diversi stunt volutamente tragicomici in una efficace parodia delle sigle dei polizieschi, rimandando alla memoria orribili ricordi della sigla di T.J. Hooker o, ancora peggio dello sfortunato serial S.W.A.T. (da cui è stato tratto molto in sordina il pessimo film con Samuel L. Jackson) con tutti gli stereotipi del caso fra cui vale la pena citare l’appostamento, il momento fraterno fra colleghi, l’esplosione di un’automobile, combattimento a mani nude contro un malvivente armato di coltello e l’onnipresente ciambella. La fotografia è sgranata e la macchina da presa balla in maniera frenetica in uno stile che rimanda all’oggetto della parodia e sembra anticipare le riprese semiamatoriali di Jackass a cui Jonze parteciperà fra qualche anno. Il video venne trasmesso su MTV in maniera massiccia quasi ossessiva portando il disco della band III Communication in vetta alle classifiche contribuendo a sdoganare il rap fatto da bianchi e ponendo una pietra miliare nel genere canonizzando i Beastie Boys come una delle band simbolo degli anni 90. La band, dopo una prolifica carriera si scioglierà definitivamente nel 2012 a causa della morte di Adam Yauch, meglio conosciuto come MCA e voce della band. Di recente lo youtuber isthishowyougoviral ha ricreato il video di Sabotage utilizzando spezzoni dello show di Sesame Street con Big Bird come protagonista in un mashup irresistibilmente divertente, dedicandolo alla memoria di MCA.

Un ultima curiosità: la canzone Sabotage è oggetto negli ultimi anni di discussioni riguardo le teorie cospiratorie sugli attentati dell’undici settembre, complice, oltre al testo della canzone, l’artwork nel booklet dell’album di debutto Licence to III che mostra un aereo di linea (un 727 dell’American Airlines) sfondare un edificio.


About

"Vivere l'estremo, il brutale, il sublime, il grandioso e l'assurdo per farvelo gustare in parole scritte. La mia condanna, il mio destino, la mia vita."


'PVP – Polpettavideopassion: Beastie Boys – Sabotage' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

© 2014 PolpettaMag | web credits