Covo Club porta Deerhunter + Orville Peck a Bologna

elena-bertelli
Tempo di lettura: 1' min
12 settembre 2019
Save The Date
Clicca qui per pulire l'area di disegno

Il tour dei Deerhunter, per presentare l’ottavo album, Why han’t everything already disappeared?, tocca nuovamente l’Italia.

Nella data bolognese, organizzata da COVO club, ad accompagnare la band, il cowboy mascherato Orville Peck che dall’America porterà il suo album di debutto “Pony” condito di ballate e chitarre country.

Si è già tanto parlato di questo ottavo album in cui i Deerhunter, a distanza di quasi 20 anni dalla nascita delle band, raccolgono tutta la loro malinconia e il senso di impotenza per raccontare un mondo che non capiscono più, una società per cui nulla sembra avere più importanza. In un percorso di abbandono delle sonorità ruvide e punk che ha segnato la band statunitense fin dalla sua nascita, Why han’t everything already disappeared? segna il passo verso un universo di melodie ricche di atmosfere intimiste e piene di pathos.

Prendiamo un brano come Death in Midsummer: la base ritmica disegna una marcia, insistente, costante, dall’inizio del brano. La sezione armonica le sta dietro e insieme alla voce di Bradford Cox ci accompagnano in quella che sembra essere una corsa alla ricerca di un ecosistema scomparso. Una corsa che degrada lentamente fino a fermarsi, dentro a una casa in rovina, di cui non restano che calcinacci e fantasmi.

Sono queste le atmosfere che aspettiamo sotto il palco del TPO, sperando che i Deerhunter non manchino di rispolverare altre vecchie malinconie degli album passati.

Se siete curiosi del resto del programma invernale del COVO, date un’occhiata qui.

Ehi, hai mai sentito parlare di Patreon?
Dal momento che sei qui, perché non contribuire?

Patreon è un sistema di micro-donanzioni ricorrenti con il quale supportare economicamente Polpetta e permetterci di continuare ad offrirti contenuti favolosi.

Diventare membro di Patreon è facilissimo!

Contribuisci ora

Partecipa alla conversazione!