oneday

One Day Music Festival 2017

Il One Day Music, giunto alla nona edizione, è tornato ancora più forte di prima con il calore della Playa catanese e la grandezza dell’Etna in background, regalando a più di 20.000 spettatori un anticipo d’estate.
Il festival è ormai considerato tra gli eventi più importanti del primo maggio italiano con grandi aspettative, con circa 100 artisti locali e di rilievo. Ogni edizione mostra grandi miglioramenti e, ormai diventato tradizione per il sud Italia, è riuscito ad attirare gente da ogni zona della Sicilia e del meridione grazie alla varietà di generi musicali presenti.
Gli artisti sono stati suddivisi in 5 aree musicali e 2 stage principali (Sundance Arena e Spring Arena) per 24 ore di musica no-stop; è proprio qui che sta la magia del One Day Music: il poter andare avanti e indietro tra le varie aree, tra live e dj set, musica elettronica, rap, reggae, techno e drum and bass, creando un buon compromesso per chi è in compagnia di amici con gusti musicali differenti.
Sundance Arena:

-Mama Marjas : con il suo reggae positivo e con sfumature meridionali, ha portato tutta l’allegria necessaria per iniziare il festival nel migliore dei modi.
-Mungo’s Hi Fi + Tom Spirals: gruppo di dj scozzesi, un vero e proprio sound system, con influenze giamaicane hanno importato la cultura dub in Europa.
-Nitro : colonna portante del rap italiano, con un’ingresso energico e coinvolgente, ha acceso il pubblico sin da subito, forse il più amato del One Day.
-Gemitaiz :travolgente con le sue canzoni, ha instillato un forte senso di empatia con chi lo ascolta
-Kaos One + Dj Craim: ha risvegliato lo spirito Old School, messo in secondo piano da Nitro e Gemitaiz con un nuovo stile tendente alla trap.
-Asian Dub Foundation : sonorità eterogenee, da quelle elettroniche e reggae, ai ritmi tradizionali indiani insieme a drum and bass e rap.
-Audio: tra gli ultimi ad esibirsi, con la scritta “Drum and Bass” tatuata sulle nocche e il suo potere rigenerante, ha risvegliato un pubblico ormai con poche energie, dopo una giornata al 100%.
-Sortek: in chiusura nella Sundance Arena, il vincitore del Contest per artisti emergenti, con uno stile diverso dai precedenti in un mix di drum and bass, trap e dubstep. Timetable Stage:
-Filix: Top dj in Sicilia da oltre 15 anni, non poteva assolutamente mancare.
-Luca Marano: uno dei pochi ad aver partecipato per più edizioni al festival, dagli anni ’90 ha contribuito alla club culture italiana, è riuscito a soddisfare le aspettative, che aumentano di anno in anno, ipnotizzando il pubblico con una techno contaminata da House, funky e deep.
-Sven Väth: da professore della techno è diventato re, nonostante sia il più vecchio Deejay Techno resta uno dei migliori al mondo con la sua techno tendente al minimal, è stato il gioiello di questo One Day, con un live set di 3 ore ha ipnotizzato gli spettatori.
-Larsen: tra le rivelazioni del festival con un sound che ti traspone in uno stato d’animo estatico.

Provate un One Day Music in armonia con il mare, il sole e la musica, vi assicuro che il primo maggio in Sicilia diventerà per voi tradizione. Un festival 24h che vale la pena vivere.

 

words&pics by Antonio Turco



'One Day Music Festival 2017' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

© 2014 PolpettaMag | web credits