One Day Music Festival 2017

polpetta
Tempo di lettura: 2' min
8 maggio 2017
Festival, One Shot

Il One Day Music, giunto alla nona edizione, è tornato ancora più forte di prima con il calore della Playa catanese e la grandezza dell’Etna in background, regalando a più di 20.000 spettatori un anticipo d’estate.
Il festival è ormai considerato tra gli eventi più importanti del primo maggio italiano con grandi aspettative, con circa 100 artisti locali e di rilievo. Ogni edizione mostra grandi miglioramenti e, ormai diventato tradizione per il sud Italia, è riuscito ad attirare gente da ogni zona della Sicilia e del meridione grazie alla varietà di generi musicali presenti.
Gli artisti sono stati suddivisi in 5 aree musicali e 2 stage principali (Sundance Arena e Spring Arena) per 24 ore di musica no-stop; è proprio qui che sta la magia del One Day Music: il poter andare avanti e indietro tra le varie aree, tra live e dj set, musica elettronica, rap, reggae, techno e drum and bass, creando un buon compromesso per chi è in compagnia di amici con gusti musicali differenti.
Sundance Arena:

-Mama Marjas : con il suo reggae positivo e con sfumature meridionali, ha portato tutta l’allegria necessaria per iniziare il festival nel migliore dei modi.
-Mungo’s Hi Fi + Tom Spirals: gruppo di dj scozzesi, un vero e proprio sound system, con influenze giamaicane hanno importato la cultura dub in Europa.
-Nitro : colonna portante del rap italiano, con un’ingresso energico e coinvolgente, ha acceso il pubblico sin da subito, forse il più amato del One Day.
-Gemitaiz :travolgente con le sue canzoni, ha instillato un forte senso di empatia con chi lo ascolta
-Kaos One + Dj Craim: ha risvegliato lo spirito Old School, messo in secondo piano da Nitro e Gemitaiz con un nuovo stile tendente alla trap.
-Asian Dub Foundation : sonorità eterogenee, da quelle elettroniche e reggae, ai ritmi tradizionali indiani insieme a drum and bass e rap.
-Audio: tra gli ultimi ad esibirsi, con la scritta “Drum and Bass” tatuata sulle nocche e il suo potere rigenerante, ha risvegliato un pubblico ormai con poche energie, dopo una giornata al 100%.
-Sortek: in chiusura nella Sundance Arena, il vincitore del Contest per artisti emergenti, con uno stile diverso dai precedenti in un mix di drum and bass, trap e dubstep. Timetable Stage:
-Filix: Top dj in Sicilia da oltre 15 anni, non poteva assolutamente mancare.
-Luca Marano: uno dei pochi ad aver partecipato per più edizioni al festival, dagli anni ’90 ha contribuito alla club culture italiana, è riuscito a soddisfare le aspettative, che aumentano di anno in anno, ipnotizzando il pubblico con una techno contaminata da House, funky e deep.
-Sven Väth: da professore della techno è diventato re, nonostante sia il più vecchio Deejay Techno resta uno dei migliori al mondo con la sua techno tendente al minimal, è stato il gioiello di questo One Day, con un live set di 3 ore ha ipnotizzato gli spettatori.
-Larsen: tra le rivelazioni del festival con un sound che ti traspone in uno stato d’animo estatico.

Provate un One Day Music in armonia con il mare, il sole e la musica, vi assicuro che il primo maggio in Sicilia diventerà per voi tradizione. Un festival 24h che vale la pena vivere.

 

words&pics by Antonio Turco

Ehi, hai mai sentito parlare di Patreon?
Dal momento che sei qui, perché non contribuire?

Patreon è un sistema di micro-donanzioni ricorrenti con il quale supportare economicamente Polpetta e permetterci di continuare ad offrirti contenuti favolosi.

Diventare membro di Patreon è facilissimo!

Contribuisci ora

Partecipa alla conversazione!