È davvero arrivata la fine per i Daft Punk?

polpetta
Tempo di lettura: 2' min
22 febbraio 2021
News
Clicca qui per pulire l'area di disegno

I Daft Punk si sono separati, e hanno comunicato la notizia con un video di 8 minuti intitolato “Epilogue”

Pare che l’avventura del duo robot più famoso del mondo sia giunta al termine. I Daft Punk annunciano la separazione dopo quasi trent’anni di onorata carriera con un video tratto dal loro film Electroma (2006).

Secondo un articolo di Pitchfork, alla domanda se i Daft Punk non ci fossero davvero più, la loro addetta stampa di lunga data Kathryn Frazier ha confermato la notizia ma non ha reso noti i motivi della rottura.

Thomas Bangalter e Guy-Manuel de Homem-Christo hanno formato i Daft Punk a Parigi nel 1993, emergendo e contribuendo a definire il french touch all’interno del filone dell’house music. Il loro album di debutto, Homework (1997), è stato un autentico punto di riferimento della dance music, con classici immortali come “Around the World” e “Da Funk”. Con l’uscita del suo seguito Discovery (2001) – concept album da cui esce quel capolavoro di Interstella 5555 – il duo ha iniziato ad apparire pubblicamente con abiti robotici che definivano la loro identità visiva.

I singoli “One More Time” e “Harder, Better, Faster, Stronger” li hanno cementati come superstar globali, uno status che hanno continuato a espandere negli anni successivi con dischi tra cui il terzo album Human After All (2005) e l’album della colonna sonora di Tron: Legacy. Random Access Memory (2013) è l’ultimo album pubblicato dai Daft Punk, ha venduto milioni di copie in tutto il mondo e ha vinto due Grammy per il duo e gli ospiti Nile Rodgers e Pharrell Williams.

Con pochi, pochissimi ma memorabili tour mondiali (tra cui l’indimenticabile data gratuita di Torino al Traffic Festival nel 2007), i Daft Punk hanno definito non solo un’epoca ma un’iconografia tutta loro, un modo di essere costantemente avvolto nel mistero e uno stile musicale che ha fatto storia e ispirato centinaia di artisti. Ora non ci resta che interrogarci sul loro destino come singoli artisti, o se valga la pena iniziare a sognare una loro futura reunion.

 

Ehi, hai mai sentito parlare di Patreon?
Dal momento che sei qui, perché non contribuire?

Patreon è un sistema di micro-donanzioni ricorrenti con il quale supportare economicamente Polpetta e permetterci di continuare ad offrirti contenuti favolosi.

Diventare membro di Patreon è facilissimo!

Contribuisci ora

Partecipa alla conversazione!