nickysiano

Jazz:Re:Found – Focus on Nicky Siano: la nascita del Party

Chi è che non ha visto il film “Studio 54” o il documentario “Love is the message”?

Chiunque stia pensando di alzare la mano è meglio che corra subito ai ripari rimediando un copia di entrambe le pellicole.
 Quello che vi dò non è un vero e proprio consiglio, ma preferirei definirlo come un “must have” nel bagaglio culturale di ogni amante della dance music e del mondo club odierno.
 Non solo per i tanti personaggi che compaiono spogli dalle loro vesti di celebrità, piuttosto per i messaggi più volte citati (e nascosti fra le righe) che narrano la presenza di uno spirito di condivisione naturale ed estroverso allo stesso tempo, come aperto e fortemente deciso a rivoluzionare le sorti di una comunità intera.

Andy Warhol festa

 

Parliamo della prima volta di tante cose: di neri che ballano con bianchi, di uomini che ballano con uomini e donne che ballano con donne, di persone che mixano 2 dischi, come anche di una delle 100 persone più influenti di New York da 40 anni a questa parte.

La leggenda di Nicky Siano si apre insieme al primo locale che ne vede gli esordi, il “The Loft” di David Mancuso a New York nei primi anni ’70, dove si guadagna la possibilità di condividere musica con un vero pubblico già alla tenera età di 16 anni.

Giusto un anno dopo un altro pilastro dell’intrattenimento dance newyorkese apre i battenti, un “localino” che sorge nel quartiere che prende nome dalla sua locazione geografica, ovvero “South of Houston street”, SoHo.
Il “The Gallery” sarà destinato a riformare migliaia di spiriti e di menti, se non addirittura delle generazioni, tra cui quella di Siano stesso.

nicky the gallery

Il famoso poker David (Mancuso), Nicky (Siano), Larry (Levan) & Frankie (Knuckles) condividerà questa importante pagina di storia della club culture segnandone le origini assolute, creando un nuovo genere e presentando per la prima volta dal vivo cantanti di musica dance come Grace Jones, Loleatta Holloway, oltre a cantanti agli albori della loro carriera tra cui David Bowie e Mick Jagger.

larry-nicky-gallery

Fra tutte le “prime volte” che fanno parte del percorso pionieristico della vita del dj e producer Americano, nel 1978 viene sperimentata la tecnica del mixaggio in fase di produzione: per la precisione sul singolo co-prodotto con Arthur Russell dal titolo “Kiss me again”.

<iframe width=”560″ height=”315″ src=”https://www.youtube.com/embed/6O92UBBaiI4″ frameborder=”0″ allowfullscreen></iframe>

Poco dopo, varie vicissitudini portano Steve Rubell a contatto con Siano, i quali divideranno il suolo nel locale che di lì a poco avrebbe nuovamente scritto frasi sul diario della club culture, lo “Studio 54”.
Neanche a dirlo, sarà il primo ad esserne resident.

studio-54-Calvin-Klein-Br-009

Insomma, dei molti artisti presenti a Jazz:Re:Found c’è qualcuno che ha influito in particolar modo nel costruire l’attuale concezione di alcuni generi musicali (nel suo caso la latin dance).

Nicky Siano sicuramente fà parte di questi, principalmente in quanto promulgatore degli stessi contenuti umani su cui si basa l’intera offerta del festival organizzato dal collettivo “Casanoego” di Vercelli: festa, amore e uguaglianza.
Non ci attende altro che una sana scorpacciata di suoni dal passato e vibrazioni positive in quel di Torino fra Mercoledì 29 Novembre e Domenica 3 Dicembre.
Potete trovare tutte le info e i ticket qui.

http://jazzrefound.it/tickets/


About

"Tra il più profondo caos che accomuna le metropoli con quello che anima gli spiriti dei suoi abitanti, non puó esservi altro che un linguaggio alternativo per evitare l'autodistruzione. Un linguaggio in grado di ricreare la pace. Per questo esiste l' intrattenimento." Dalle pubbliche relazioni alla produzione di eventi, passando attraverso l esperienza radiofonica. Background "techno based". Condivide opinioni dal 2013 (e idiozie da 21 anni prima).


'Jazz:Re:Found – Focus on Nicky Siano: la nascita del Party' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

© 2014 PolpettaMag | web credits